Muore suicida William Graham, figlio di Katharine, l’ex editrice del Washington Post

William Graham, 69 anni, figlio dell’ex potentissima editrice del Washington Post Katharine Graham, si è suicidato così come fece suo padre nell’agosto del 1963, con un colpo di pistola alla tempia nella sua casa di Los Angeles, pochi giorni prima di Natale. A dare la notizia della morte è stata la sorella Lally Weymouth con un annuncio sul giornale.

La notizia arriva proprio nei giorni in cui la figura di Katharine Graham viene celebrata sul grande schermo, interpretata da Meryl Streep nel film ‘The Post’ di Steven Spielberg. Fu lei la coraggiosa editrice che nel 1971 permise la pubblicazione dei segretissimi Pentagon Papers sulla guerra in Vietnam (pubblicati anche dal New York Times). E fu lei che avallò l’inchiesta dei reporter Bob Woodward e Carl Bernstein che svelò lo scandalo del Watergate, culminato nel 1974 con le dimissioni del presidente Richard Nixon. Imprese raccolte in un libro di memorie che nel 1998 valse alla Graham – morta nel 2001 –  il premio Pulitzer.

Bill – avvocato, investitore e filantropo – era uno degli eredi della vecchia proprietà del Washington Post. Il fratello Donald divenne editore e amministratore delegato quando la madre si dimise nel 1979. Poi nel 2013 la vendita del giornale a Jeff Bezos.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Al forum di Wpp Italia e TEH Ambrosetti tutto sui Millennials, la generazione che sta cambiando la società e la pubblicità

Malagò ancora contro il Governo: con quattro righe è stato ucciso il Coni

Il Wall Street Journal vara una task force contro fake news e video artefatti