28 dicembre 2017 | 17:32

Dal 2018 Business Insider toglie ‘business’ del suo nome, per allargare temi trattati e audience. Così potremo fare di più, dice il ceo Blodget: saremo su piattaforme diverse, ma non come realtà indipendenti

Con l’anno nuovo Business Insider si prepara a cambiare il suo nome, togliendo la parola ‘business’. La modifica, spiega il Wall Street Journal, è parte di una strategia che mira ad allargare i temi trattati, andando oltre le news corporate e finanziare, per espandere audience e introiti della compagnia, lanciando anche contenuti verticali di nicchia sui social.

“In questo modo potremo fare molte più cose”, ha commentato Henry Blodget, chief executive, co-founder e direttore editoriale del portale. “Le nostre ambizioni vanno oltre il ‘business’, e riteniamo che la nostra forza sia il native digital storytelling”, ha spiegato ancora, specificando che però il sito web non cambierà il suo nome. “Business Insider e Insider saranno su diverse piattaforme, ma non come realtà indipendenti”, ha rimarcato ancora.

Henry Blodget

La compagnia, fondata poco più di dieci anni fa, nel 2015 è stata acquistata dal gruppo media tedesco Axel Springer con un investimento da circa 450 milioni di dollari e, stando agli ultimi dati economici, per il 2017 è prevista una crescita del 40% rispetto al 2016, grazie ai risultati positivi registrati da pubblicità, abbonamenti e accordi di licensing. Tra le iniziative previste per il 2018 c’è anche il lancio di ‘Ink Expeditionn’ e ‘Destination Debunkers’, due show che verranno trasmessi su Watch, la piattaforma video di Facebook, con cui la compagnia ha degli accordi per la realizzazione di clip.