Dal 2018 Business Insider toglie ‘business’ del suo nome, per allargare temi trattati e audience. Così potremo fare di più, dice il ceo Blodget: saremo su piattaforme diverse, ma non come realtà indipendenti

Con l’anno nuovo Business Insider si prepara a cambiare il suo nome, togliendo la parola ‘business’. La modifica, spiega il Wall Street Journal, è parte di una strategia che mira ad allargare i temi trattati, andando oltre le news corporate e finanziare, per espandere audience e introiti della compagnia, lanciando anche contenuti verticali di nicchia sui social.

“In questo modo potremo fare molte più cose”, ha commentato Henry Blodget, chief executive, co-founder e direttore editoriale del portale. “Le nostre ambizioni vanno oltre il ‘business’, e riteniamo che la nostra forza sia il native digital storytelling”, ha spiegato ancora, specificando che però il sito web non cambierà il suo nome. “Business Insider e Insider saranno su diverse piattaforme, ma non come realtà indipendenti”, ha rimarcato ancora.

Henry Blodget

La compagnia, fondata poco più di dieci anni fa, nel 2015 è stata acquistata dal gruppo media tedesco Axel Springer con un investimento da circa 450 milioni di dollari e, stando agli ultimi dati economici, per il 2017 è prevista una crescita del 40% rispetto al 2016, grazie ai risultati positivi registrati da pubblicità, abbonamenti e accordi di licensing. Tra le iniziative previste per il 2018 c’è anche il lancio di ‘Ink Expeditionn’ e ‘Destination Debunkers’, due show che verranno trasmessi su Watch, la piattaforma video di Facebook, con cui la compagnia ha degli accordi per la realizzazione di clip.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Tim, assemblea conferma Genish ad. Il manager: dobbiamo evolverci rapidamente

Mibact, firmato il decreto attuativo del tax credit per le librerie

Garante Privacy a Fb: meriti fiducia dagli utenti rafforzando protezione dati