03 gennaio 2018 | 18:20

Spotify presenta la documentazione a Sec per quotarsi in Borsa

Spotify ha presentato, in maniera confidenziale, la documentazione per quotarsi in Borsa alla Securities and Exchange Commission. A rivelarlo è un report di Axios, sito di news.

 

La piattaforma svedese di streaming musicale sta cercando di ottenere l’approvazione per approdare in Borsa tramite quotazione diretta piuttosto che tramite la tradizionale ipo.

La differenza tra le due opzioni è che la prima non necessita di alcuna raccolta di denaro o road show ed è, per questo motivo, più economica. In aggiunta, le quote degli attuali azionisti non sarebbero diluite.

Axios ha rivelato che la quotazione dovrebbe avvenire entro il primo trimestre.

La notizia giunge il giorno dopo le indiscrezioni secondo cui Spotify sarebbe stata accusata di violazione del copyright. La società svedese ha ricevuto una multa da 1,6 miliardi di dollari da Wixen Music Publishing per il presunto utilizzo di miliardi di canzoni senza essere in possesso di licenza. (MF DJ)