Google semplifica i percorsi per comprare online e accorpa tutti i suoi strumenti di pagamento in un unico marchio: G Pay

Google accorpa gli strumenti di pagamento online in un unico nuovo marchio: Google Pay, abbreviato in G Pay. Per fare acquisti e transazioni di denaro dunque, spiega Google, non sarà più necessario compiere diversi percorsi a seconda dell’ambiente in cui ci si muove (Android Pay, Google Wallet, e tutti i diversi modi di pagare con Google), ma basterà cliccare G Pay.

Airbnb, Fandango, HungryHouse e Instacart fra i partner selezionati per accompagnare l’iniziativa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rtl 102.5, accordo con Scf per la diffusione della musica in radio e multipiattaforma

Rai, Fico: il nuovo cda deve essere indipendente. Il servizio pubblico è dei cittadini, non del Governo

Nasce Reputation Science, joint venture tra Community Group di Palomba e Reputation Manager di Barchiesi