Google semplifica i percorsi per comprare online e accorpa tutti i suoi strumenti di pagamento in un unico marchio: G Pay

Google accorpa gli strumenti di pagamento online in un unico nuovo marchio: Google Pay, abbreviato in G Pay. Per fare acquisti e transazioni di denaro dunque, spiega Google, non sarà più necessario compiere diversi percorsi a seconda dell’ambiente in cui ci si muove (Android Pay, Google Wallet, e tutti i diversi modi di pagare con Google), ma basterà cliccare G Pay.

Airbnb, Fandango, HungryHouse e Instacart fra i partner selezionati per accompagnare l’iniziativa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Copyright, Carotti (Fieg): cooperare con le grandi piattaforme. Per l’industria di qualità servono risorse

Tennis, Next Gen Atp torna a Milano. Binaghi (Fit): le Atp Finals a Torino un sogno realizzabile

Facebook sceglie l’ex vice premier inglese Clegg per guidare affari globali e comunicazione