Presentato nel Salone d’Onore del Coni il palinsesto Rai per PyeongChang 2018. Oltre 110 ore di programmazione su Rai2 e Raisport + HD

Quintiliano Giampietro – Oltre 110 ore di programmazione dedicata, in piena notte e in replica all’alba, tra telecronache, speciali, sintesi e tg. Dopo l’assenza da Sochi 2014 la tv pubblica torna a trasmettere, su Rai2 e RaiSport+ HD, le Olimpiadi Invernali, in programma dal 9 al 25 febbraio prossimi in Corea del Sud.

Da sinistra: Roberto Fabbricini, segretario generale del Coni, Giovanni Malagò, presidente del Coni, la presidente Rai, Monica Maggioni, il dg Mario Orfeo e Carlo Mornati, capo della missione azzurra

La squadra dell’emittente pubblica per PyeongChang 2018 sarà capeggiata dalla team leader Ivana Vaccari, 4 gli inviati, 10 telecronisti e 6 commentatori tecnici, tra i quali gli ex campioni dello sci alpino Max Blardone e Paolo De Chiesa.

Il direttore generale della Rai Mario Orfeo spiega il significato della scelta. “Quattro anni fa la Rai non trasmise le Olimpiadi di Sochi, così abbiamo voluto riparare a quel vulnus. Sarà una grande finestra sul mondo, il servizio pubblico c’è e questo è motivo di grande orgoglio. Faremo un racconto a 360 gradi, con uno sguardo sulla situazione diplomatica tra le due Coree. Il nostro impegno proseguirà a marzo con le Paralimpiadi”.

Soddisfatto il presidente del Coni Giovanni Malagò: “chiunque credo si renda conto che la Rai ci dà una forza, una visibilità e una popolarità fondamentali. Le Olimpiadi sono al primo posto di quello che rappresenta un servizio pubblico più che mai nei confronti di quelle discipline che faticano a guadagnare la ribalta”, ha dichiarato, sottolineando poi l’aspetto politico legato a questo evento. “Attraverso i Giochi sembra che lo sport abbia fatto un miracolo ripristinando il dialogo tra le due Coree, riuscendo dove non ce l’hanno fatta i potenti della Terra”.

A PyeongChang ci saranno 3000 atleti e 88 comitati olimpici in gara, due cluster, uno del ghiaccio e uno alpino. L’Italia sarà impegnata in 95 gare su 102 (record di partecipazione se si esclude Torino 2006), al momento con 129 atleti, 76 uomini e 53 donne. Portabandiera la campionessa del pattinaggio Arianna Fontana. Il capo della missione azzurra Carlo Mornati assicura: “sarà un’ Olimpiade ben strutturata sotto il profilo logistico. Casa Italia sarà in house come a Rio, espressione di un progetto di comunicazione capace di far vedere cosa sappiamo fare nel mondo”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione

Selfie mortali, dal 2011 al 2017 259 decessi legati alla ricerca dello scatto perfetto