Analisi ascolti tv 11 gennaio: l’undicesimo Don Matteo parte peggio del decimo. Santoro non brilla ma batte Del Debbio e Formigli. Male Costantino e la Canalis. Berlusconi da Vespa fa meglio di Di Maio e Renzi

Ha fatto il solito sconquasso ‘Don Matteo’, presentatosi con un’undicesima edizione carica di novità su Rai1. La serie della Lux ambientata a Spoleto ha stravinto la serata: 8,257 milioni e 30,56% con il primo episodio e 7,082 milioni e 32,63% con il secondo, per una media complessiva di 7,6 milioni di spettatori ed il 31,55% di share. Va registrato, però, che l’edizione precedente era iniziata molto meglio, incassando all’esordio ben 9,166 milioni con il 35,6%. Cosa non ha convinto il popolo ampio degli affezionati? La nuova capitana dei Carabinieri, l’amore per il personaggio che si candida a diventare il successore in tonaca di Terence Hill? Le prossime puntate diranno se gli autori hanno imbroccato anche questo ‘pacchetto’ di cambiamenti profondi della storia. Sul secondo gradino del podio è arrivato il disaster movie di Canale 5, ‘San Andreas’, a 2,762 milioni e 11,99%, sul terzo la commedia Chiedimi se sono felice, a 1,337 milioni e 5,26% su Italia1.

Ma il ritorno di ‘Don Matteo’ non era l’unica curiosità della serata tv del giovedì. Ricca di novità specialmente in casa Rai. Ebbene, su Rai2 ha fatto male il docureality ‘Le spose di Costantino’, con Costantino Della Gherardesca ed Elisabetta Canalis protagonisti, che ha raccolto solo 928mila spettatori con il 3,6%.

Sulla terza rete ha vinto ma non ha del tutto convinto, invece, il rientro all’ovile di Michele Santoro. L’ambizioso ‘M’ (con i contribuiti di Vauro e Roberto Saviano) si è fermato a quota 1,139 milioni di spettatori e il 4,92%. Tanto è comunque bastato per fare di più dei concorrenti più diretti, Paolo Del Debbio e (l’allievo) Corrado Formigli. Su Rete4 ‘Quinta Colonna’, ospitando tra gli altri Matteo Salvini (e nel finale Nina Moric), ha raccolto 887mila spettatori e il 4,2%; mentre su La7 ‘Piazzapulita’, puntando su Pierluigi Bersani e Roberta Lombardi (e con un contributo video di Giorgio Gori), ha conseguito 796mila spettatori e il 4,04%. Nel periodo in cui i talk show di Rete4 e La7 hanno trasmesso in concomitanza, Del Debbio si è attestato al 4,2% e Formigli al 4%.

Tra le opzioni alternative alle generaliste, da segnalare come – nonostante la super serata, carica di novità, delle emittenti tradizionali – sia comunque andata fortissimo su SkyUno la nuova puntata di ‘Masterchef’, in crescita a oltre 1,2 milioni di spettatori complessivi con il 4,2% di share.

Con l’ottimo traino di ‘Don Matteo’, in seconda serata ha stravinto ‘Porta a Porta’. Su Rai1 Bruno Vespa ospitando per una cinquantina di minuti Silvio Berlusconi e poi virando sul ‘caso Bellomo’ e sulle tante prese di posizione sulla fisiologia del rapporto uomo–donna, ha conquistato quasi 1,7 milioni di spettatori ed il 18,8% di share, superando nettamente i risultati che aveva ottenuto con ospiti Luigi Di Maio e Matteo Renzi.

Nel preserale su Rai Tre ha fatto bene ‘#Cartabianca’, a quota 1,236 milioni e 7,85% di share. In access equlibri confermati tra Lilli Gruber e Maurizio Belpietro. Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Beatrice Lorenzin e Marco Travaglio ospiti, ha avuto 1,715 milioni di spettatori e il 6,48%; su Rete 4 ‘Dalla vostra parte’ si è fermato a 894mila spettatori e 3,39%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Radio, i nuovi dati di ascolto Ter online il 24 luglio. Rilevato il primo semestre 2018

Iliad, raggiunto un milione di clienti in meno di due mesi. Levi: tempi sorprendenti, rilanciamo l’offerta