Amber Capital supera quota 10% in Caltagirone Editore. Il fondo non esclude l’aumento di quota, ma non vuole il controllo del gruppo. Possibile la presentazione di una lista per il Cda

Amber Active Investors Limited (Aai) ha superato la soglia di partecipazione del 10% nel capitale di Caltagirone Editore e, in ottemperanza alla norma ‘anti scorrerie’ che impone a chi rileva partecipazioni rilevanti di una società quotata di rendere noti i suoi obiettivi, ha dichiarato al mercato le sue intenzioni. “A seconda delle condizioni complessive di mercato, di altre opportunità di investimento e della disponibilità di azioni di Caltagirone Editore a prezzi che renderebbero l’acquisto conveniente”, il fondo potrebbe aumentare la partecipazione detenuta attraverso “l’acquisto di azioni sul mercato o tramite operazioni fuori mercato”, ha spiegato la società, ribadendo di non  avere “comunque alcuna intenzione di acquisire il controllo” del gruppo che edita tra le altre testate, anche Il Messaggero e Il Mattino.

Amber, si legge ancora nella nota, “si riserva la facoltà di esercitare i propri diritti di azionista”, inclusa quella di “avviare discussioni con il management e il consiglio di amministrazione” allo scopo di “far emergere il valore inespresso o creare valore”. Il fondo “si riserva il diritto” di presentare nella prossima assemblea per il rinnovo degli organi sociali, una lista di minoranza e quello di assumere “le iniziative necessarie” se venisse a conoscenza di fatti tali da giustificare la revoca o la promozione di azioni legali verso amministratori e sindaci. “Alla data della presente dichiarazione”, Amber non intende proporre la revoca del Cda.

Il fondo attivista – che si è opposto alla fallita Opa della holding della famiglia Caltagirone, Chiara Finanziaria, giudicando il prezzo offerto troppo basso – non esclude di “aumentare” la partecipazione anche con acquisti “fuori mercato” qualora fosse possibile rilevarli a prezzi convenienti.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente Snag scrive a Crimi: bene spostare i contributi sui lettori. Ma aiutare chi va in edicola, non chi si abbona

Polemiche per la pubblicità di Uliveto che “oscura” due atlete, sui social accuse di razzismo

Morandi di misura su Fazio. D’Urso supera Venier. Boom Sky con i motori e il derby