Paola Castelli, direttore generale di Shaa si occuperà dello sviluppo commerciale in Italia e all’estero

Shaa, media tech company milanese guidata da Luca Sepe, ha affidato a Paola Castelli il ruolo di direttore generale della società. Castelli, 50 anni, proviene dal gruppo Condé Nast dove, spiega una nota, a partire dal 1999, ha ricoperto i ruoli di: advertising manager di Vogue Sposa, publisher di Vogue Sposa, Vogue Bambini e Glamour, direttore generale business unit, vice president special interest media, fino a ricoprire l’incarico (da gennaio 2016 ad agosto 2017) di direttore divisione di Vanity Fair e La Cucina Italiana.

Paola Castelli

Castelli oltre che a gestire i conti economici delle divisioni seguite, ha sviluppato, promosso e favorito la crescita di risultati e obiettivi. Ha maturato una profonda esperienza nel mondo editoriale, tradizionale e digitale, occupandosi della creazione e definizione di contenuti, attività e piani editoriali, ideando progetti multicanale, tutte attività atte a promuovere e sviluppare le strategie di comunicazione dei brand.

“Abbiamo individuato in lei tutte le competenze e le esperienze che riteniamo strategiche per l’ulteriore sviluppo di tutte le business unit di Shaa”, ha dichiarato Sepe. “In particolare, nel ruolo di direttore generale, Paola si occuperà dello sviluppo commerciale in Italia e all’estero dei prodotti e servizi Shaa”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Bolloré lascia la guida di Vivendi al figlio Yannick. Nominato président Cds

Facebook sottrae 1,5 miliardi di persone alla normativa Ue sulla privacy

Ceccherini, l’editoria non deve perdere la fiducia, serve coraggio