Siglata convenzione tra OgL e Casagit per garantire servizi sanitari a prezzi agevolati per tutti gli iscritti all’ordine lombardo

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, Alessandro Galimberti, e il presidente nazionale della Casagit (Cassa autonoma di assistenza integrativa dei giornalisti italiani), Daniele Cerrato, hanno un accordo che darà diritto di accedere, a tariffe agevolate, alla rete delle strutture sanitarie di Casagitservizi srl – 1200 in totale, tra ambulatori specialistici, case di cura, studi odontoiatrici -, a tutti gli iscritti all’Ordine della Lombardia (e ai loro familiari) non iscritti alla Casagit.

Ai giornalisti dell’Ordine lombardo non iscritti alla Casagit, spiega il sito Odg,verrà consegnata una Card Open Giornalisti, a titolo gratuito. La Card, spiega il comunicato, è distribuita allo sportello dei nostri uffici, in via Antonio da Recanate 1, a Milano, e non comporta costi di attivazione da parte del giornalista.  Per accedere ai servizi sanitari previsti dalla convenzione, sarà poi necessario effettuare semplicemente una registrazione online secondo le indicazioni contenute sul portale Casagitservizi.it.

Nella foto, Alessandro Galimberti, presidente dell’Odg, e Daniele Cerrato, presidente Casagit

Il precedente accordo stipulato il 9 giugno 2017 tra OgL e Agl (Associazione lombarda dei giornalisti) avente oggetto l’erogazione delle prestazioni del Poliambuilatorio di viale Montesanto 7, ricorda ancora la nota, rimarrà in vigore fino alla scadenza naturale del 30 giugno 2018 e verrà successivamente ricompresa nell’accordo stipulato tra OgL e Casagit nazionale, mediante convenzione tra Alg e Casagitservizi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, Salvini: incontrerò i candidati ai vertici. Lottizzazione? Stiamo scegliendo i migliori

Vincenzo Morgante alla direzione di Tv2000 (Cei). Lascia la guida della Tgr Rai

Fca, Marchionne grave, a Manley la carica di ad. Elkann ai dipendenti: “la mia lettera più difficile, Sergio non tornerà”