Nel 2017 calato il tempo speso dai lettori americani sui siti di news. Sessioni più corte soprattutto su smartphone (INFOGRAFICA)

Non sono le fake news o la dipendenza da social media. Per gli editori si aggiunge anche una nuova difficoltà nella creazione di un loro modello digitale. Stando ai dati raccolti dalla piattaforma Taboola e sintetizzati da eMarketer, nel corso del 2017 è diminuito il tempo di permanenza degli utenti americani sui siti e portali di news. Da 2.09 minuti registrato nel primo trimestre, la durata media di una sessione è scesa a 1.90 minuti nel quarto trimestre. Il punto più alto era stato raggiunto nel secondo trimestre, a 2.23 minuti.

(elaborazione eMarketer)

Secondo Taboola i tempi si sono accorciati soprattutto sullo smartphone, a 1.90 minuti, contro i 2,62 minuti su pc. Trend contrario per i tablet, dove da 1,81 minuti si è passati a 1,92 minuti per sessione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Usigrai denucia: tutto fermo per un “mortificante totonomine”, serve scatto di orgoglio di ad e CdA

Fisi, presentati a Milano i tre Mondiali di Fassa 2019, Anterselva 2020 e Cortina 2021. Roda rilancia: portiamo le Olimpiadi in Italia

NOVITA’: La classifica internazionale dei brand automobilistici più attivi sui social e dei post più condivisi a settembre