Condè Nast sospende temporaneamente i 3 licenziamenti e i giornalisti fermano lo sciopero a oltranza. La prossima settimana incontro tra l’editrice, Alg e Fnsi

E’ stata temporaneamente sospesa la procedura di licenziamento di tre giornaliste nel gruppo editoriale della Condè Nast: è quanto ha deciso la società dopo un incontro con il Comitato di redazione (Cdr), al termine di un presidio di protesta organizzato dal sindacato lombardo, l’Alg, nella mattinata del primo febbraio, davanti alla sede in piazza Cadorna in centro a Milano. Contestualmente è stato sospeso lo sciopero a oltranza proclamato nei giorni scorsi dai lavoratori.

La prossima settimana le parti si incontreranno in un tavolo nazionale con la presenza anche della Fnsi. L’obiettivo, da parte del sindacato, è trovare una soluzione alternativa ai licenziamenti se necessario con l’ utilizzo di ammortizzatori sociali ma sempre mantenendo i livelli occupazionali e ricollocando le giornaliste.

“Auspichiamo ora che Condé Nast faccia un ulteriore passo nei confronti delle tre giornaliste rendendosi disponibile, al tavolo sindacale, ad individuare percorsi di ricollocamento interni alle testate del gruppo”, ha commentato il presidente dell’ALG, Paolo Perucchini, esprimendo la soddisfazione del sindacato. “A nostro parere, ci sono tutti gli spazi e tutte le opportunità per procedere al salvataggio di questi tre posti di lavoro”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mondadori: periodici Francia a Reworld Media. Negoziata opzione put da 70 milioni

Una borsa di studio per giovani giornalisti e un programma di Oliviero Toscani. Radio Capital presenta le novità in arrivo

A Milano nasce Ibm Studios, casa dell’innovazione tecnologica: investimento da 40 milioni di euro in 9 anni