Cbs e Viacom creano comitati per valutare una nuova eventuale fusione, dopo la separazione del 2006

Procedono i piani di Shari Redstone per far convolare a nozze Cbs e Viacom. I board delle due società hanno formato dei comitati speciali per valutare un potenziale merger. L’operazione andrebbe a riunire due grandi business dell’impero dei media che la famiglia Redstone controlla attraverso la holding National Amusements, detenendo una fetta dell’80% in entrambe la società.

Shari Redstone

E’ la seconda volta in meno di due anni che la figlia del magnate Sumner Redstone, cerca di riunire le due compagnie, di cui è vice presidente, dopo la divisione del 2006, nella convinzione che entrambe abbiano bisogno di accrescere la scala per poter competere meglio con le rivali più grandi, soprattutto dopo il deal tra AT&T e Time Warner e quello tra Walt Disney e 21st Century Fox.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione