Al via il ciclo 2018 di giornate formative gratuite di De Agostini per una didattica innovativa nella scuola italiana

Tornano i convegni formativi gratuiti organizzati da De Agostini Scuola, ente formatore accreditato Miur. Gli argomenti dei corsi riguardano le nuove metodologie e tecnologie per l’insegnamento, tra le novità trattate ci sono: fake news, le neuroscienze e i serious games. I corsi organizzati annualmente su scala nazionale, come informa una nota, sono in calendario tra febbraio e aprile 2018: il ciclo consiste in 40 giornate formative che si terrranno in altrettante città italiane. Saranno aperte ai docenti di matematica, scienze, italiano, scienze motorie e, per la prima volta quest’anno, lingua inglese. Per partecipare è necessaria l’iscrizione sul sito di De Agostini Scuola e sulla nuova piattaforma ministeriale S.o.f.i.a. attivata dal Miur nel 2017.

Per questa nuova edizione, prosegue la nota, sono state individuate nuove tematiche su tecnologia e futuro: le materie matematico-scientifiche, le cosiddette Stem, le fake news, le neuroscienze in relazione all’apprendimento linguistico e alla capacità di socializzazione e i Serious Games, un gioco che ha scopi didattici e vuole favorire l’inclusione e un apprendimento più coinvolgente sfruttando linguaggi e tecnologie più vicine ai giovani.
Tornano gli approfondimenti sulle metodologie più innovative come la didattica per competenze, la flipped classroom, il coding, la robotica, gli aspetti di inclusività e la valutazione, il test Invalsi, che dall’anno scolastico in corso sarà parte del’Esame di Stato della scuola secondaria inferiore.

I convegni e i corsi sono anche un’opportunità per chi fosse interessato a conoscere i progetti formativi di DeA Formazione, l’area di attività di De Agostini Scuola che, nata nel 2017, è sotto la guida scientifica di Mario Castoldi, docente associato di didattica generale presso l’Università degli Studi di Torino. Con questa area De Agostini vuole rispondere alla crescente domanda di formazione qualificata da parte dei docenti della scuola italiana.
I convegni DeA Scuola sono organizzati in singole giornate formative suddivise tra relazioni plenarie e laboratori pratici, e prevedono il rilascio di attestazione certificata per la piattaforma ministeriale Sofia.

In sintesi:
– Motivare, Coinvolgere e Divertire con la Matematica quest’anno si concentra sul senso dell’educazione matematica e vede il coinvolgimento dell’astrofisico e divulgatore Luca Perri, accanto al massimo esperto di valutazione Giorgio Bolondi, a Rosetta Zan, Leonardo Sasso e altri esperti autorevoli docenti formatori. Sempre con un occhio di riguardo alle differenze di genere in relazione alle materie cosiddette Stem. In collaborazione con Iit, Cnr, ForMath.
Date convegni: Napoli (15 febbraio), Padova (23 febbraio), Roma (23 marzo).

– A scuola di Scienza 2018 punta ad approfondire come scoperte e invenzioni scientifiche possano agevolare una didattica motivante e inclusiva, da cui il coinvolgimento di neuro scienziati di fama mondiale e di partner quali IIT, CNR, Fondazione Veronesi.
Date convegni: Verona (13 marzo), Bari (21 marzo), Ancona (5 aprile).

– Educare al movimento: le scienze motorie e sportive sono proposte per una educazione globale della persona, sviluppate in collaborazione con Coni – Scuola dello Sport. L’obiettivo dei convegni è quello di trasferire ai docenti metodologie di insegnamento innovative con un’attenzione particolare rivolta alla didattica inclusiva e all’autovalutazione.
Date convegni: Brescia (21 febbraio), Formia (27 marzo) e Bologna (10 aprile).

– LeD – Lettere e Didattica: gli elementi fondanti di questa prima proposta formativa rivolta ai docenti di Lettere della scuola primaria e secondaria di I e di II grado sono laboratori di didattica per competenze e materiali per una didattica inclusiva. La novità principale è l’attenzione agli aspetti delle neuroscienze in relazione alla linguistica.
In collaborazione con il quotidiano La Stampa.
Date convegni: Lecce (28 febbraio), Torino (15 marzo) e Pisa (12 aprile).

– IdeaDays – nuova proposta formativa per l’insegnamento della Lingua Inglese con elementi per lo sviluppo delle competenze del XXI secolo e le life skills attraverso mezzi quali video, mappe, schemi per lo sviluppo professionale del docente in base alle reali esigenze del mondo della scuola. Un’attenzione particolare è rivolta al tema delle prove Invalsi e al nuovo decreto ministeriale che prevede, da quest’anno, il test Invalsi Inglese per l’Esame di Stato della scuola secondaria inferiore.
Date convegni: Pescara (26 febbraio), Catania (5 marzo) e Milano (7 marzo).

Si aggiungono inoltre cicli di seminari dedicati alla didattica della letteratura e dell’antologia nelle scuole secondarie:

Letteratura a scuola
– Cosa non va, cosa va benissimo, cosa potrebbe andare meglio
Qual è il futuro delle discipline umanistiche in una società ipertecnologica, poco attenta se non addirittura indifferente alla ‘lezione del passato’ che la scuola si sforza di trasmettere?
Claudio Giunta si rivolge ancora una volta ai docenti di Letteratura italiana della scuola secondaria di secondo grado dando loro spunti di riflessione e proposte concrete su didattica innovativa e didattica tradizionale.
Date: Milano (19 febbraio), Como (20 febbraio), Belluno (6 marzo), Caserta (12 marzo), Modica (19 marzo), Siracusa (20 marzo), Frosinone (26 marzo), Taranto (9 aprile).

– Storie per leggere, scrivere, imparare
Come appassionare i più giovani alla scrittura?
Andrea Tullio Canobbio, Davide Morosinotto e Daniele Nicastro saranno i relatori di questi appuntamenti dedicati agli insegnanti di lettere della scuola secondaria di primo grado. Fanno parte di “Book on a tree”, un gruppo di giovani ed entusiasti scrittori, esperti di narrativa per ragazzi, fondato da Pierdomenico Baccalario. Anche la narrativa e il gioco possono diventare strumenti di apprendimento. Scrittori di libri per ragazzi raccontano come inventare e far crescere le storie.
Date: Treviso (21 febbraio), Napoli (22 febbraio), Caserta (23 febbraio), Foggia (27 febbraio), Pescara (1 marzo), Milano (8 marzo), Firenze (9 marzo), Genova (14 marzo), Bologna (23 marzo), Bari (6 aprile), Verona (13 aprile), Bergamo (16 aprile), Messina (20 aprile).

Ad affiancare De Agostini in questa edizione sono i partner: Iit (Istituto Italiano di Tecnologia), Cnr (Consiglio Nazionale per le Ricerche), Fondazione Umberto Veronesi, Coni, SpeakUp, Microsoft, Lenovo, Texas Instruments, CampuStore, Anisn (Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Primo compleanno per Spy che si rinnova nella grafica e nei contenuti

A settembre il primo Festival del mobile journalism. Main sponsor Mastercard

Alle Teche Rai il patrimonio della Omega Fotocronache di Vito Liverani