La riforma fiscale spinge i profitti di Walt Disney

Walt Disney Company ha segnato un aumento dei profitti del 78% nel primo trimestre dell’anno fiscale, che in America si è chiuso il 30 dicembre 2017. E ciò grazie anche al taglio delle tasse federali. Il gruppo ha registrato un utile netto di 4,42 miliardi di dollari, sostenuto da un beneficio fiscale una tantum di 1,6 miliardi risultato dalla nuova legislazione federale sull’imposta sul reddito. I ricavi del trimestre sono aumentati del 4% arrivando a $ 15,35 miliardi.

“Gli investimenti strategici che abbiamo realizzato hanno portato a una crescita significativa nel lungo termine e nutriamo grande fiducia nella nostra capacità di continuare a fornire un significativo valore per gli azionisti”, ha affermato Robert Iger, presidente e ceo di The Walt Disney Company. “Siamo entusiasti di ciò che ci aspetta, con una solida gamma di film, il rilancio di Espn, nuovi investimenti nei nostri parchi a tema e l’acquisizione in corso di 21st Century Fox“.

Robert Iger (foto Olycom)

Robert Iger (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Juventus Tv, rinasce sul web con un canale on-demand

Rai, Laganà: ricerca di intesa politica delegittima l’azienda e blocca il cambiamento

La classifica dei media italiani più attivi sui social e dei post con più interazioni a luglio – INFOGRAFICHE