Tempo di libri alla riscossa: la seconda edizione dall’8 al 12 marzo a Milano

Ce l’hanno messa tutta gli editori, le istituzioni, il mondo della scuola e quello della cultura per allontanare lo spettro della prima deludente edizione di Tempo di libri, mettendo a punto un programma densissimo e scoppiettante per la nuova fiera milanese organizzata dalla Fabbrica del libro (società costituita da Aie – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano) nell’ambito di Milano Città creativa Unesco per la Letteratura.

La presentazione

A dominare non saranno tanto le presentazioni di libri quanto la cultura del libro nel senso più ampio e la lettura ad alta voce, con l’aggiunta di musica, pieces teatrali, momenti di spettacolo, laboratori (qui il programma completo). “Avevamo promesso un’edizione inclusiva, leggera, allegra, varia”, ha ricordato il direttore Andrea Kerbaker alla presentazione di questa mattina, annunciando che Tempo di libri si aprirà la sera di mercoledì 7 marzo con una festa in musica aperta a tutti, introdotta dalla lettura di un testo di Umberto Eco e durante la quale gli studenti universitari leggeranno centinaia di incipit dei romanzi che hanno fatto la storia della letteratura.

“Tempo di libri è un nuovo segno di vitalità del mondo del libro che sta vivendo una stagione felice”, ha commentato il presidente dell’Aie, Ricardo Franco Levi, sottolineando la caratura internazionale della fiera e il recente accordo con la Buchmesse di Francoforte che come prima iniziativa porterà a Milano editor da tutto il mondo.

Le ‘cinque giornate di Milano’, come sono state soprannominate, si terranno dall’8 al 12 marzo nei 35mila mq dei padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity, al Portello, allungando gli orari, estesi in modo da coprire anche la fascia serale. I visitatori saranno guidati attraverso cinque sentieri tematici, uno per ogni giornata: Donne (giovedì 8 marzo), Ribellione (venerdì 9), Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12). Oltre 650 gli appuntamenti, con la partecipazione di 900 autori. In chiusura, lunedì 12 i i direttori di Corriere della Sera, Repubblica, Stampa, Sole 24 Ore e Messaggero commenteranno i risultati delle elezioni politiche a una settimana dal voto.

Leggi o scarica il programma completo (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai: Laganà, Usigrai, Fnsi e Odg preoccupati per le parole di Di Maio: a rischio posti di lavoro; volontà di colpire il pluralismo

Open presenta la squadra di redattori: fotoreporter, videomaker, esperti di contenuti verticali e di esteri

Rai, arriva l’infornata di vice direttori dei tg. Presentati anche i piani editoriali