Principe Libero si conferma un successo, ma va forte anche la Champions

Donne ‘divise’ dagli uomini nella serata tv di San Valentino. E ‘Iene’ stranamente ubique: in onda su Italia 1 e – con il servizio sulla Rimborsopoli grillina che non è mai andato in onda su Mediaset – all’inizio di ‘Bersaglio Mobile’ su La7. Ieri comunque oltre 6,2 milioni di spettatori (25,5%) hanno vista la seconda parte di ‘Fabrizio De André-Principe Libero’. La prima parte, 24 ore prima, aveva ottenuto 6,178 milioni di spettatori e il 24,3% di share. Conquistare un quarto della platea consacra oramai un grande successo, specie nell’era della frammentazione. Un risultato notevole – quello spuntato dal prodotto di Bibi Film – se si considera che ha affrontato avversari tosti: all’esordio aveva ridimensionato le performance e nettamente battuto ‘L’Isola dei Famosi’; e ieri ha fatto molto meglio della partita di Champions League senza italiane trasmessa da Canale 5. ‘Real Madrid- Paris Saint Germain’, con 5,284 milioni di spettatori (20,06% di share) ha però monopolizzato il prezioso ascolto maschile.

Dietro le ammiraglie – anche ieri vicine a conquistare metà della platea tv – sono arrivate Italia 1 (‘Le Iene Show’ a 1,989 mila e 10,71%) e Rai3 (‘Chi l’ha visto?’ a 1,999 milioni e 7,89% con una versione corta causa tribune elettorali). ‘Le Iene’ inoltre, hanno dominato in seconda serata dopo la fine della fiction Rai, tenendo dietro – nell’ordine – ‘Porta a Porta’ con in apertura Silvio Berlusconi (1,392 milioni e 14,49%), ‘Matrix’ con in apertura Pietro Grasso (529mila e 6,49% di share) e ‘Linea Notte’ con in apertura Giorgia Meloni (429mila spettatori e 5,09% di share).

Tornando alla prima serata, le altre generaliste hanno fatto meno bene di Italia 1 e Rai3. Su Rai2 la pellicola ‘Prima o poi mi sposo’, con Jennifer Lopez e Matthew McConaughey, ha ottenuto 1,348 milioni di spettatori e il 5,38%, mentre su Rete 4 il lunghissimo ‘Troy’ ha conseguito 981mila spettatori e il 4,95% di share (salendo al terzo posto in nottata con il finale). Ha fatto per intero il proprio dovere, infine, il già citato Enrico Mentana che, con ‘Bersaglio Mobile’ (897mila spettatori e 4,04% di share, è andato sopra la media di rete. Il programma, dopo avere ospitato il servizio di Filippo Roma delle Iene su Rimborsopoli e parlato anche di David Borrelli, il cinquestelle che ha lasciato il parlamento europeo, ha nel finale fatto un collegamento con Luigi Di Maio sui temi sul tappeto ed in questa fase ha superato il 5% di share.
Con il calcio a competere, ridimensionate le performance dei talk giornalistici in access. Su La7 Otto e mezzo ha conquistato 1,286 milioni di spettatori e il 4,95% con Renato Brunetta e Veronica De Romanis ospiti di Lilli Gruber; su Rete 4 ‘Dalla vostra parte verso il voto’, con Matteo Orfini, Manlio Di Stefano, ben due giornalisti de Il Fatto (il direttore Peter Gomez e Veronica Gentili) ospiti di Maurizio Belpietro, ha conseguito 866mila spettatori e il 3,36%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Al forum di Wpp Italia e TEH Ambrosetti tutto sui Millennials, la generazione che sta cambiando la società e la pubblicità

Malagò ancora contro il Governo: con quattro righe è stato ucciso il Coni

Il Wall Street Journal vara una task force contro fake news e video artefatti