Grafica Veneta esce dal Fatto. Il 4% di Franceschi all’editrice

Il 30 gennaio Marco Travaglio aveva saputo da un’agenzia stampa che Fabio Franceschi, socio di minoranza del Fatto Quotidiano,  si sarebbe candidato per Forza Italia e aveva reagito precisando  “assoluta incompatibilità con la nostra società editoriale, entro breve tempo lascerà l’azienda”

Così è stato tanto che la Società Editoriale Il Fatto comunica oggi che “il giorno 14 febbraio presso lo studio notarile Paone si è chiusa l’operazione di acquisizione di azioni proprie da parte dell’editoriale. L’azionista Grafica Veneta, rappresentata dall’amministratore delegato Giorgio Bertan, ha infatti ceduto la propria quota del 4% alla Società Editoriale Il Fatto, rappresentata dall’amministratore delegato Cinzia Monteverdi. L’uscita di Grafica Veneta è da ricondurre alla recente candidatura politica di Fabio Franceschi. L’operazione si è chiusa di comune accordo tra le parti in quanto entrambe hanno ritenuto le rispettive posizioni difficilmente conciliabili. La candidatura politica, in qualsiasi partito, di un azionista della Società Editoriale non è compatibile con i principi fondamentali di libertà d’informazione ai quali Il Fatto Quotidiano si ispira fin dalla nascita. Ugualmente per il Presidente di Grafica Veneta, Fabio Franceschi, era opportuno portare a compimento l’uscita dall’Editoriale per consentirgli di proseguire il proprio percorso politico senza conflittualità alcuna e nel pieno e reciproco rispetto delle scelte ed opinioni. I tempi e modi nei quali è stato possibile completare l’uscita dalla compagine sociale di Grafica Veneta hanno dato ulteriore conferma degli ottimi e corretti rapporti instaurati negli anni fra le aziende e le persone che le dirigono. Cinzia Monteverdi tiene infine a precisare che l’uscita di Grafica Veneta non modifica i rapporti di collaborazione tra le parti, essendo l’azionista cedente nota impresa leader nel settore della stampa e della rilegatura e ad oggi fornitore della Editoriale Il Fatto per la stampa dei libri con marchio Paper First. Grafica Veneta dunque continuerà ad essere un valido fornitore per l’alta qualità dei servizi offerti sempre dimostrata”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ue, sì alla pubblicità di influencer e blogger purché trasparente. Viola: deve essere chiaro l’intento commerciale

Vince Incontrada, bene Gruber e Formigli con Moscovici stacca Greco con Di Maio e Salvini

Caso Khashoggi: Ue e Usa sanzionano Russia e Venezuela per omicidi politici. Perché l’Arabia Saudita no?