“I big del web sono media company”. Boldrini: “Facebook sta perdendo il controllo”

“Bisogna mettere i giganti della rete di fronte alle loro responsabilita’. Non sono solo autostrade dove i messaggi passsano, vanno considerati media company, altrimenti c’e’ anche concorrenza sleale nei confronti di altri operatori che devono seguire le regole del giornalismo”. Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, ospite di Sky Tg24.

Laura Boldrini (foto Olycom)

“Credo che Facebook stia perdendo il controllo del meccanismo, che nasce per mettere insieme le persone, per condividere, ma sta diventando qualcosa di completamente diverso. Lo stesso Zuckerberg ha detto che forse questa cosa sta andando oltre le nostre aspettative, ha anche ammesso un’influenza nelle elezioni statunitensi, ci sono inchieste in corso al Congresso americano, si parla di interferenze pesanti di altri stati. In Italia si sta evincendo anche adesso che ci sono soggetti terzi che stanno cercando di influenzare, attraverso la produzione di centinaia di tweet che vanno a indirizzare l’opinione pubblica”.

Ha proseguito l’esponente di LeU e presidente della Camerai, parlando dei gruppi che inneggiano al fascismo presenti sul social network di Menlo Park. “Io  scrissi a Zuckerberg una lettera, dicendo che per noi l’apologia di fascismo e’ reato e che certe pagine dovevano essere chiuse. La risposta e’ stata molto deludente: mi dissero che hanno policy internazionali e che non sempre sono tenuti ad applicare le legislazioni nazionali. Come a dire che fascismo e nazismo possono essere definiti come fenomeni nazionali, ma sono state tragedie globali. Una risposta insoddisfacente. Penso che bisogna mettere questi giganti della rete di fronte alle loro responsabilita’, non sono autostrade dove i messaggi passano, ritengo che debbano essere considerati media company, con tutto quello che ne consegue. Perche’ altrimenti c’e’ anche una concorrenza sleale nei confronti delle testate giornalistiche, che sono tenute a osservare le regole del giornalismo”. (ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Cda Rai: il Parlamento elegge i consiglieri Borioni e Coletti (Senato), De Biasio e Rossi (Camera) – CHI SONO

Vigilanza Rai, Fnsi-Usigrai: con Barachini istituzionalizzato il conflitto d’interessi

Netflix apre alla radio con un canale dedicato alle commedie. E prova a calamitare nuovi clienti