Meridiana cambia nome e diventa Air Italy

Meridiana cambia nome in Air Italy e, con il supporto del nuovo azionista Qatar Airways, punta a diventare “il vettore nazionale per l’Italia”. “In 5 anni la flotta crescerà a 50 aerei e trasporterà 10 milioni di passeggeri”, ha annunciato Francesco Violante, presidente di Meridiana, durante la conferenza stampa di presentazione, alla quale hanno preso parte anche Marco Rigotti, presidente di Alisarda e AQA Holding; Akbar Al Baker, Group Chief Executive di Qatar Airways e Sultan Allana, Board Representative di Alisarda e AKFED.

“Ci sarà un rilancio sul mercato europeo e puntiamo a essere la ‘top airline’ per Italia” ha detto Akbar Al Baker, ribadendo l’obiettivo di conquistare il primato nel paese, scalzando Alitalia.

La conferenza stampa di presentazione

Nei prossimi tre anni, hanno spiegato i manager, arriveranno 20 nuovi Boeing 737 MAX 8. Dalla prossima primavera, inoltre, cinque Airbus A330-200 di Qatar Airways entreranno nella flotta di Air Italy e verranno in seguito sostituiti, a partire da maggio 2019, da Boeing 787-8 Dreamliner. I nuovi aerei saranno a servizio di un network in espansione, grazie a destinazioni che andranno ad affiancare le rotte di lungo-raggio da Milano Malpensa a New York e Miami, che partiranno da giugno e saranno precedute dalle nuove rotte domestiche, operate in connessione con i voli intercontinentali da Milano Malpensa, in partenza da Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme, a partire dall’1 maggio. Da settembre, inoltre, partirà il collegamento Milano – Bangkok, con quattro voli a settimana. Tre ulteriori collegamenti di lungo raggio verranno annunciati entro la fine dell’anno. Il piano strategico include, inoltre, il rafforzamento dei voli di corto-raggio, con l’obiettivo di incrementare in particolare la parte relativa alle connessioni, e il raggiungimento entro il 2022 di 50 destinazioni servite. Nel 2019, inoltre, verrà lanciata la prima rotta di lungo raggio della nuova compagnia Air Italy in partenza da Roma.

La nuova compagnia “avrà il suo Hub a Malpensa”, ha aggiunto Violante, “per incrementare i voli dal Nord Italia verso Paesi internazionali”. “Questo significa – ha specificato – 8 milioni passeggeri in transito da Malpensa” all’anno da parte di Meridiana entro la fine del piano quinquennale. “Air Italy continuerà ad avere il suo headquarter a Olbia”, ha segnalato Rigotti. Al Baker ha invece anticipato la creazione di nuovi posti di lavoro. “Quando si introducono 50 aerei si creano più di 1.500 dipendenti”, ha evidenziato, anche se “non possiamo dare una tempistica” sulle assunzioni.

Nessun dato dalle due società sui numeri del piano industriale. “Non diffonderemo cifre sugli investimenti” ha detto Violante. “Quello che rileva è che gli investimenti per il futuro, dato un piano così ambizioso, saranno significativi per gli azionisti”, ha concluso.

Qatar Airways detiene il 49% di Aqa Holding azionista di controllo di Air Italy. Il restante 51% è nelle mani di Alisarda, controllata dall’Aga Khan attraverso la holding Akfed.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nasce l’edizione italiana di Inspiring Fifty che premia le donne leader nell’innovazione

Cairo lancia il settimanale ‘Enigmistica Mia’. Sono 16 le testate dell’editore

Agol, quarta edizione del Premio Giovani comunicatori