Cryptovaluta fonte di ricavi per i giornali online? L’esperimento Salon

Lucinda Shen, in un articolo su Fortune, affronta l’argomento dei ritorni economici della pubblicità sui giornali online, dei  problemi  causati dagli ad-blocker e di una possibile soluzione attraverso la cryptovaluta.

 

L’introduzione del software di ad-blocking ha creato problemi ai portafogli delle compagnie media. Parte del piano per combattere questo trend negativo per compagnie come Salon potrebbe  essere, secondo Shen,  l’utilizzo della cryptovaluta.

Salon ai lettori che usano gli ad-blockers ha cominciato a chiedere di disattivare il programma di blocco o di scegliere Coinhive, un software che rimane acceso per tutta la durata della permanenza sul sito e che permette al sito di guadagnare criptomoneta.

Non è chiaro, secondo Shen, quanto Salon possa guadagnare con questo sistema, ma secondo le stime di Coinhive,  un sito con un milione di visitatori che passano leggendo in media cinque minuti ciascuno, il ritorno economico potrebbe essere di 0.27 di cryptovaluta al mese, pari a circa 64 dollari al valore corrente di Monero di 238 dollari.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione