Pensioni, via libera al cumulo gratuito dei contributi per i giornalisti

Anche i giornalisti potranno cumulare i contributi versati in casse professionali diverse e quelli versati all’Inps senza oneri. Definita la convenzione quadro fra Inps e Adepp (l’Associazione delle Casse di Previdenza dei Professionisti) che permette ai professionisti di riunire i contribuiti versati in più gestioni ed ottenere così un’unica pensione. L’accordo, si legge sul sito dell’Inpgi, intende non penalizzare tutti quei lavoratori che hanno avuto “carriere mobili”, con contribuzioni miste. Compresi i giornalisti che hanno svolto altre attività diverse da quella giornalistica.

Marina Macelloni, presidente Inpgi (Foto: Primaonline.it)

La norma sul cumulo gratuito dei contributi (“una misura che l’Inpgi chiedeva fin dal 2008”, come ricorda la presidente Marina Macelloni) è una delle misure previdenziali introdotte con la Legge di Bilancio 2017. Per rendere operativa l’intesa, tuttavia, l’Inps dovrà sottoscrivere convenzioni con ogni singolo Ente, come ad esempio l’Inpgi, e rilasciare la nuova procedura automatizzata che costituirà la piattaforma informatica comune per la gestione di tutte le prestazioni in cumulo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Gruppo 24 Ore: Paolo Fietta nominato chief financial officer

Khashoggi, Arabia Saudita concede l’ingresso nel Consolato alla polizia turca

Mentana, a novembre prime venti assunzioni per il suo giornale online. “Sistema bloccato da politica ed egoismo”