I principali programmi di Zelig Tv. Dal 25 febbraio sul 243 dtt, web tv da aprile

Zelig Tv, presentata alla stampa qualche settimana fa, arriva on air il 25 febbraio, in chiaro sul tasto 243 del telecomando.  Edita da Bananas Media Company, che fa capo al gruppo Gut-Smemoranda, Zelig Tv ha annunciato il suo palinsesto composto da show e sketch ma anche film, serie tv e approfondimenti e  talk.

Ecco gli appuntamenti principali di Zelig TV

Presentati in anteprima domenica 25 febbraio dalle ore 13, ZELIG TIME, STARS, L’ARTE DI VIVERE, CIRCA e PEOPLEFROM, sono le prime produzioni originali e autoprodotte che da lunedì 26 febbraio 2018 andranno a comporre il palinsesto di Zelig TV.

Zelig Time da sin F. Basso V. Paniate ©Viviana Brunello Photomovie (foto da Mongincomunicazione)

Zelig Time da sin F. Basso V. Paniate ©Viviana Brunello Photomovie (foto da Monginicomunicazione)

In prime time (h 21.30) sono quattro i format autoprodotti:
A partire da lunedì 26 febbraio (h 21.30) prende il via ZELIG TIME, 20 puntate, in onda ogni lunedì, per tornare all’origine dell’intrattenimento comico, caratterizzate da una grande libertà di linguaggio, da una comicità dal vivo a 360° con monologhi di ampio respiro audaci e senza censura, e dalla possibilità per i comedians di essere autentici fino in fondo. Con la conduzione di Federico Basso e Davide Paniate, si alterneranno sul palco di viale Monza 140 una trentina di comici, tra volti nuovi e già conosciuti come Daniele Raco, Ale Baldi, Gigi Rock, Simonetta Guarino, Ippolita Baldini e Bruce Ketta. Ad arricchire il format gli esilaranti sketch com che andranno a intervallare i vari monologhisti, quali i “Colloqui di lavoro” de Le Scemette, i brevissimi filmati sul “Come diventare famosi in 40 sec” dei Senso D’Oppio, le improbabili lezioni di italiano dei Boiler e gli intermezzi musicali di Elianto.

Ale e Franz

Ale e Franz

Il martedì (dal 27/2, h 21.30) è la volta di STARS, incontri ravvicinati condotti da Giancarlo Bozzo, direttore artistico di Zelig TV qui nei panni di autore e conduttore, con i comici più importanti di Casa Nostra. Un viaggio nella loro vita, professionale e privata, arricchito da contributi video e dalle testimonianze di amici e colleghi. In ogni puntata, di 75 minuti, si scandaglierà ogni aspetto della vita dell’artista ospite, coi relativi retroscena che spesso daranno vita a sorprese e momenti inattesi.
La prima puntata sarà dedicata al mitico Mago Oronzo, Raul Cremona. Nelle puntate successive seguiranno le interviste con Ale e Franz, Antonio Ornano, Amalgama (Basso, Paniate, Cinelli e Betti), Katia Follesa, Flavio Oreglio, Marco Della Noce, Giobbe Covatta, Gioele Dix e molti altri.

Spazio ai game show con CIRCA, nella serata del mercoledì (dal 21/3, h 21.30) quiz comico in cui l’approssimazione, già esplicitata nel titolo, è il motore della comicità e del divertimento. Alla conduzione Federico Basso, che oltre a fare le domande spesso interviene con commenti molto divertenti e ironici. I quattro ‘veri’ concorrenti, Davide Paniate, Ale Betti, Gianni Cinelli e Silvio Cavallo, ognuno con il suo carattere ben definito, si sfidano rispondendo a domande che riguardano gli argomenti più disparati, con la progressione che potrebbe avvenire su Wikipedia, cliccando cioè ogni volta sulla pagina aperta uno dei link possibili.

Arte e comicità sono al centro di L’ARTE DI VIVERE, talk show di 50 minuti in onda il giovedì dall’1 marzo (h 21.30), condotto da Leonardo Manera e dal critico d’arte Carlo Vanoni. Con un linguaggio informale e senza perdere il gusto per il divertimento, Manera e Vanoni raccontano l’arte in modo innovativo. In ogni puntata è intervistato un noto personaggio italiano e attraverso la sua storia personale si narra anche la storia dell’arte col sorprendente risultato di avvicinarla al nostro quotidiano e di renderla più comprensibile. Il format si completa con gli interventi musicali di Jessica Cochis, tra le più famose sassofoniste d’Italia. A fine puntata, l’ospite di turno regalerà una piccola esibizione agli spettatori. Tra i primi ospiti, Yuri Chechi (nella prima puntata), Matteo Caccia, Drusilla Foer, Marco Berry, Davide Oldani e Gino e Michele.

Incursioni nel cinema con IO MI RACCONTO, serie di interviste esclusive a cura di Andrea Broglia, alle icone del cinema italiano che si svelano nella loro eccezionalità come nell’ordinarietà, in onda tutti i venerdì alle 21.30. Un viaggio nella cinematografia italiana di ieri e di oggi, dove maestri come Ermanno Olmi, Giuseppe Tornatore, Mario Monicelli, Pupi Avati, Dario Argento, Tinto Brass ma anche attrici attori e sceneggiatori quali Sandra Milo, Monica Bellucci, Valeria Golino, Paola Cortellesi, Pier Francesco Favino, Michele Placido, Luca Argentero, Jerry Calà, Diego Abatantuono, Vincenzo Cerami, Furio Scarpelli e tanti altri, raccontano le proprie esperienze artistiche, la propria vita privata, le proprie idee, le proprie emozioni. Emerge così una serie di ritratti insoliti e intimi, in cui i grandi protagonisti del cinema italiano si mettono a nudo.

A punteggiare il daytime parte un’altra produzione originale, PEOPLEFROM, pillole di 12 minuti pensate per mantenere aperto il dialogo tra Zelig TV e il suo pubblico. Con il consueto stile ironico che caratterizza tutto l’entertainment del canale, sette inviati speciali da sette diverse città italiane – Ivan Fiore da Palermo, Marco e Chicco da Bari, Vincenzo Comunale da Napoli, Paolo Arcuri da Roma, Daniele Raco da Genova, Elisabetta Gullì da Torino e Giovanna Donini da Milano – scenderanno in strada per intervistare i cittadini su argomenti dal taglio sociale, come lavoro, immigrazione, salute…

Sempre nel daytime approda (F)RAMMENTI, spezzoni video opportunamente montati, provenienti dai preziosi archivi di Zelig Cabaret, nel corso dei quali sono riproposte alcune delle migliori performance comiche sfornate negli anni dallo storico locale di viale Monza 140.

Sul fronte fiction, in partenza in access prime time due sitcom capisaldi dello humor british: in onda a marzo dal lunedì al venerdì alle 20.30, arrivano gli indimenticabili coniugi Roper, protagonisti della serie di culto degli anni ’70 GEORGE & MILDRED. Tra le fiction più amate di tutti i tempi, GEORGE & MILDRED celebra una comicità pungente e ricca di battute taglienti e doppi sensi, costruita su due personaggi ben caratterizzati: Mildred, ambiziosa e dal sarcasmo sottile, e George, al contrario, pigro e indolente. Il telefilm, che ha ispirato alcuni dei comici inglesi più famosi, come Rowan Atkinson (Mr. Bean), sarà trasmesso integralmente con tutti i 38 episodi da 30’ ciascuno.

In onda dal 5 marzo, dal lunedì al venerdì alle 21.00, arriva invece dagli anni 2000 THE IT CROWD, pluripremiata comedy nata dalla penna dello sceneggiatore irlandese Graham Lineham (Father Ted, Black Books, Motherland), che racconta con ironia sarcastica e irriverente dell’inettitudine sociale tipicamente attribuita ai nerd. Ambientata negli uffici della Reynholm Industries, una fittizia società di Londra, vede protagonisti due giovani nerd del reparto IT e la loro manager, una giovane ambiziosa ma poco esperta in matteria. Da qui scaturiscono una serie di divertenti gag, surreali e farsesche, sul mondo dell’IT ma anche su quello aziendale.

Il pomeriggio di Zelig TV è dedicato invece agli approfondimenti informativi che saranno realizzati con la collaborazione di associazioni e realtà cooperative che operano come volontari, ONG e non profit nei territori del sociale. Saranno loro a offrire reportage e approfondimenti per un racconto originale e diretto degli avvenimenti. I primi ad aderire al progetto sono Emergency, Diversity e il network di Radioimmaginaria gestito interamente da adolescenti che ad aprile sarà on air con 141 e 5, in programma dal lunedì al sabato alle 14.15. Da qui anche il titolo del format, che è ideato e prodotto in tutto e per tutto da una squadra di ragazze e ragazzi dagli 11 ai 17 anni, un’occasione unica e preziosa per scoprire senza intermediazioni il punto di vista degli adolescenti. In 30 minuti, si susseguono diverse rubriche dove i ragazzi esprimono la loro opinione, filmano le loro passioni e raccontano di sé e del mondo. Dalle clip sui vari momenti che scandiscono la tipica giornata di uno studente, come Surfer Guru ovvero il buongiorno ripreso in soggettiva durante il viaggio in skate da casa a scuola e Cassetto ribelle panoramica dei cassetti la mattina quando ci si veste, alle rubriche dedicate a tematiche importanti per i giovani, quali Cacciabulli che affronta il tema del bullismo, Cattivissimo Prof serie consigli da parte degli studenti verso gli insegnanti più intransigenti e ottusi, Sessedu corso di educazione sessuale visto e spiegato dal punto di vista degli adolescenti, e Marker Dojo piccola scuola di programmazione dedicata alla robotica. E ancora Menoventi, videoclip realizzati da artisti under 20, o Tuberbusk, una raccolta del meglio degli youtuber in rete.

Zelig TV, factory creativa e multipiattaforma – ad aprile partirà anche la web TV – offrirà una programmazione per la maggior parte inedita sulla tv in chiaro, proprio perché nata all’interno di un hub dove sperimentare nuove idee e lanciare talenti, con uno sguardo non omologato, spesso comico nel senso alto del termine, ma sempre attento al sociale e alla realtà che ci circonda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Copyright, Carotti (Fieg): cooperare con le grandi piattaforme. Per l’industria di qualità servono risorse

Tennis, Next Gen Atp torna a Milano. Binaghi (Fit): le Atp Finals a Torino un sogno realizzabile

Facebook sceglie l’ex vice premier inglese Clegg per guidare affari globali e comunicazione