Tim-Cisco accelerano la digitalizzazione in Italia. Genish: transizione verso Gigabit society

Cisco e TIM hanno scelto il Mobile World Congress di Barcellona, per annunciare la firma di un importante protocollo di intesa che ha l’obiettivo di accelerare la digitalizzazione dell’Italia.

Mobile World Congress 2018 di Barcellona

Mobile World Congress 2018 di Barcellona

Con questo accordo, le due aziende si impegnano a sviluppare un programma congiunto di innovazione e di business, facendo leva sulle rispettive competenze e tecnologie, per offrire soluzioni avanzate e servizi innovativi, con particolare riguardo alla Cybersecurity, all’Internet of Things, all’industria 4.0, alle smart city e al 5G. Il protocollo di intesa si inserisce nel contesto del piano triennale di investimenti Digitaliani, avviato da Cisco nel gennaio 2016, con obiettivi che ben si allineano con il programma di digitalizzazione di TIM. I pilastri di questa collaborazione saranno: la condivisione di competenze e soluzioni per la trasformazione digitale di imprese, pubblica amministrazione, servizi ai cittadini; uno sforzo comune per sviluppare un ecosistema di partner in grado di valorizzare da subito le opportunita’ offerte dalle nuove reti mobili 5G; il comune impegno per l’innovazione diffusa, testimoniata dall’ingresso di Cisco nell’acceleratore di start-up TIM #WCAP. Attraverso queste esperienze, crescera’ in Italia un ecosistema di attori – aziende, sviluppatori, fornitori – pronti a supportare lo sviluppo economico del Paese.

Amos Genish (foto Ansa)

Amos Genish (foto Ansa)

“Siamo nella terza ondata della rivoluzione digitale e la transizione verso la Gigabit society e’ qui, sta gia’ incidendo sul modo in cui viviamo e facciamo business. Intelligenza artificiale, realta’ virtuale, robotica, oggetti connessi: tutto questo sara’ fondamentale nella nostra vita digitale. L’innovazione e’ il futuro ed e’ nel Dna di TIM. La digitalizzazione e’ essenziale sia per offrire la migliore esperienza ai clienti, coniugando semplicita’ dei servizi e completezza dell’offerta, sia per lo sviluppo dell’Italia, permettendo a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni di accedere in modo semplice e facile ai servizi digitali disponibili. Siamo lieti di condividere questo percorso con Cisco, che sta dando un importante contributo ai nostri sforzi”, ha commentato Amos Genish, Ad di TIM. (ITALPRESS).

Il comunicato TIM

Funzionalità come anti-phishing e contenimento dei malware saranno integrate nella rete TIM, senza la necessità di hardware specifico presso le aziende clienti o di installare software sui loro dispositivi. La protezione sarà attiva su tutti i sistemi connessi alla rete locale del cliente e prevede l’applicazione delle policy di sicurezza a livello del DNS (Domain Name Server), consentendo in questo modo di bloccare le richieste di indirizzi IP pericolosi prima che si attivi la connessione. Cisco Umbrella analizza più di 125 miliardi di richieste DNS al giorno in 160 Paesi a livello mondiale e blocca proattivamente quasi ogni richiesta di destinazione malevola offrendo una navigazione sicura agli utilizzatori finali.

In particolare le nuove  funzionalità permetteranno di bloccare la navigazione su siti contraffatti, che hanno l’obiettivo di sottrarre informazioni personali riservate, dati finanziari o codici privati, e impedire l’accesso a siti malevoli progettati per infettare i computer con software dannosi, mitigando anche la diffusione dei malware di ultima generazione (ransomware).

Grazie a TIM Safe Web, le piccole e medie imprese e i professionisti avranno a disposizione, attraverso la rete broadband e ultrabroadband a elevato livello di qualità e affidabilità di TIM,  un servizio performante in grado di rendere più sicura la navigazione su Internet, con particolari benefici in termini di convenienza e facilità d’uso.

L’iniziativa rappresenta un primo passo concreto per l’attuazione del Memorandum of Understanding siglato ieri a Barcellona, che prevede anche la condivisione di competenze e soluzioni per favorire la digital transformation delle aziende, della Pubblica Amministrazione e dei servizi rivolti ai cittadini.

Lorenzo Forina, Direttore Business & Top Clients di TIM, ha dichiarato: «L’evoluzione costante della nostra offerta con soluzioni distintive e il miglioramento continuo della qualità dei nostri servizi sono i pilastri della strategia di TIM sul mercato Business. L’utilizzo di piattaforme “best of breed” come Cisco Umbrella ci consente di offrire ai nostri clienti, per primi in Europa, un servizio di cybersecurity cloud-based di eccezionale efficacia direttamente  integrato nella rete. La sicurezza dell’infrastruttura di rete delle imprese è, infatti, un elemento fondamentale per  rafforzare la cybersicurezza globale del loro business».

Woody Sessoms, Senior Vice President, Global Service Provider segment di Cisco, ha aggiunto: «La minaccia dei cyberattacchi è una preoccupazione crescente per gli individui e per le imprese e può essere risolta solo attraverso la collaborazione tra tutti i player del settore. TIM, che può già avvalersi delle proprie risorse per la raccolta di informazioni sulle minacce, ha riconosciuto l’esigenza di contrastare con decisione le attività di cybersicurezza malevole e si sta assicurando che i suoi clienti business siano così protetti da malware, ransomware e altre forme di cyberattacchi».

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Radio, i nuovi dati di ascolto Ter online il 24 luglio. Rilevato il primo semestre 2018

Iliad, raggiunto un milione di clienti in meno di due mesi. Levi: tempi sorprendenti, rilanciamo l’offerta