Il New York Times pensa alla tv. Allo studio un programma settimanale di 30 minuti

Il New York Times vuole sbarcare nel mondo tv. Il quotidiano, dopo il successo nel podcasting con ‘The Daily’, lanciato un anno fa, ha ora allo studio un programma di notizie settimanale, della durata di circa 30 minuti, con indagini innovative, reportage sul campo, interviste e nuovi formati ancora da sviluppare.

Sam Dolnick

“Diventerà una vetrina per il più ambizioso giornalismo video del Times”, ha spiegato Sam Dolnick, l’assistant managing editor, che sovrintende alle nuove iniziative digitali dell’editrice.

Stando a quanto segnalano i siti internazionali, la società di produzione Left/Right sarebbe già stata ingaggiata, mentre sarebbero in corso colloqui con servizi di streaming e canali via cavo premium per la distribuzione.

L’iniziativa potrebbe aprire nuove fonti di ricavi per la società editrice, che sta cercando di aumentare gli abbonamenti, soprattutto online, per contrastare il calo delle vendite cartacee e della pubblicità.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La bocciatura della manovra è in buona compagnia. All’estero la stampa online guarda anche a Brexit e ai guai di Deutsche Bank

Editoria, Casellati: no misure restrittive su contributi. Conseguenze su occupazione e pluralismo

Crimi ai giornalai: sostenere tutta la filiera; prime soluzioni nella legge di bilancio; tavolo al Dipartimento Editoria