Obama invita Google e Facebook a fare autocritica e riflettere sulla natura di bene pubblico

L’ex presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama suggerisce un’esame di coscienza ai big della rete, Google e Facebook per primi. È quanto emerge dall’audio di un intervento al Mit di Boston pubblicato dal sito Reason.com.

Le “grandi piattaforme social” come “Google e Facebook, che sono le più ovvie”, spiega infatti Obama, ma anche “Twitter e altre che fanno parte di questo ecosistema, dovrebbero fare due chiacchiere a riguardo del loro business model e rendersi conto che sono a tutti gli effetti un bene pubblico oltre che società commerciali. Non sono soltanto piattaforme neutrali – prosegue – ma stanno plasmando la nostra cultura in modo potente”.

Barack Obama

Barack Obama (Foto Ansa)

“Le nostre piattaforme di social media sono solo uno strumento”, ha ricordato l’ex inquilino della Casa Bianca prima di Trump, ma “l’Isis può usare questo strumento. I neonazisti possono usare questo strumento”. E ancora: “difficile che una democrazia possa continuare a funzionare in una situazione simile”.

Qualche parola andrebbe spesa in particolare “sugli algoritmi”, secondo Obama, “sui meccanismi” alla base del loro successo, ma “non dovrebbe trattarsi di una conversazione di natura meramente commerciale”.

“Colossi mediatici come Facebook e Google – ha detto Obama – dovrebbero tenere a mente che il governo degli Stai Uniti ha un ruolo da giocare nell’assicurare che siano in vigore regole di base che creino campi da gioco equi”.

Parole che sono state pronunciate in un discorso a porte chiuse e che doveva rimanere “off the record” con tanto di divieto a fotografare, tweettare o registrare. Ma è andata diversamente.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Usigrai denucia: tutto fermo per un “mortificante totonomine”, serve scatto di orgoglio di ad e CdA

Fisi, presentati a Milano i tre Mondiali di Fassa 2019, Anterselva 2020 e Cortina 2021. Roda rilancia: portiamo le Olimpiadi in Italia

NOVITA’: La classifica internazionale dei brand automobilistici più attivi sui social e dei post più condivisi a settembre