Apre a Roma la lounge di Facebook per seguire le elezioni

Dopo il successo nelle elezioni in Germania di qualche mese fa, Facebook entra anche nella tornata elettorale italiana lanciando diverse iniziative e per farle conoscere allestisce lo spazio ‘Facebook Election Lounge’ in un temporary store nel centro di Roma, Piazza San Lorenzo in Lucina 36, aperto al pubblico venerdì e sabato dalle 10:30 alle 19:30.

Inoltre è stata annunciata una partnership con l’Ansa che, dopo la chiusura dei seggi, consentirà di seguire su Facebook, in tempo reale, i risultati degli scrutini e ricevere in diretta le interviste ai leader dei partiti (dopo quelle ai candidati), che terranno conto delle domande di chi vuole interagire e commentare sempre in diretta.

Nella ‘Election Lounge’ su diversi grandi schermi interattivi si accede ai prodotti realizzati per facilitare – rilevano i comunicatori di Facebook – la partecipazione civica e la corretta informazione nel corso della campagna elettorale.

Oltre alle spiegazioni su come votare e alla possibilità di condividere di aver votato, è stata creata, attiva da dicembre, una pagina ‘Punti di Vista’ dedicata a una ventina di temi che vengono aggiornati direttamente dai candidati e dai partiti, consentendo agli utenti di interagire. Argomento principe delle conversazioni sulla piattaforma, utilizzando parole chiave e combinazioni di parole, è l’economia, seguita da lavoro, istruzione, giustizia, salute, welfare, sicurezza, immigrazione, difesa, affari esteri.

Sono risultati più attivi gli uomini 58/60 per cento rispetto alle donne 39/41 per cento. Fasce di età più presenti 45/54 anni.

Sul totale di conversazioni, tra i leader, risulta in testa Di Maio, con il 54% per cento, e chi che parlano di lui (2.631.675 attivi con 21.199.000 interventi). Al secondo posto Berlusconi col 53% con 2.549.959 utenti che hanno generato 12.577.586 conversazioni. Seguono Renzi 49%, Salvini 34%, Meloni 21%, Grasso 8%.

Inserendo poi i propri dati nell’apposita pagina dedicata ai candidati, si ottengono indicazioni sui candidati della propria circoscrizione coi quali è possibile anche entrare in contatto diretto e conoscere le rispettive posizioni riguardo i tempi principali.

Infine, con riferimento ad una corretta informazione, è nota – perché è stata fatta pubblicità anche sui media – la promozione del fact checking, ossia la possibilità di verificare le promesse elettorali, in collaborazione con ‘Mondo Digitale’ per i consigli, e con ‘Pagella Politica’ (l’unica in Italia che aderisce al “Poynter International standard” , una sorta di rating di affidabilità) per monitorare le dichiarazioni dei politici, verificando sulla base di numeri e fatti la loro veridicità.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fnsi: basta aggressioni ai giornalisti, la democrazia è in pericolo

Juve-Napoli batte Fazio, la MotoGp corre come Gerry Scotti, giù Le Iene, tiene Giletti

Tribunale accoglie ricorso di Tim e Vivendi: no a revoca consiglieri