Marcuzzi batte Vespa (special), vola La7 con Mentana e la Gruber e fa bene anche Zoro

I cultori delle vicende dei famosi spiaggiati in Honduras (‘L’isola dei famosi’ 4,685 milioni e 24,86%) e chi invece aveva ancora voglia di seguire i commenti e le novità sui risultati delle elezioni, in primis seguendo Rai1 (‘Speciale Porta a Porta-Chi ha vinto’ ieri a 3,693 milioni e 14,5%).

Si è divisa così, di base, la fetta più larga della platea tv nella serata del 5 marzo. Contro Vespa, Cologno ha collocato Maurizio Belpietro su Rete4, partito in access e comunque capace di portare a casa solo 825mila spettatori con il 3,5% di share.

Le altre proposte non politiche di prima serata si sono posizionate in quest’ordine: su Italia1 il film action ‘Red’ è salito sul terzo gradino del podio con 1,925 milioni di spettatori e il 7,73%; su Rai3 il capolavoro ‘Vita di Pi’ ha conseguito 1,471milioni di spettatori e il 5,77% e su Rai2 il telefilm ‘Hawaii Five-O’ ha totalizzato nei tre episodi 1,3 milioni di spettatori e il 5,3%.

In day time lo spoglio delle regionali in Lazio (Nicola Zingaretti ha battuto di misura Stefano Parisi) e Lombardia (Attilio Fontana ha staccato Giorgio Gori), ma anche le dimissioni ‘annunciate’ di Matteo Renzi (alle 18.30) sono divenute un contenuto pregiato del pomeriggio tv, ben sfruttato soprattutto da Enrico Mentana.

Quella di ieri è stata ancora una giornata contraddistinta dalla pervicace e quasi eroica presenza in video del direttore del TgLa7: nella notte tra il 4 ed il 5 del mattino il maratoneta si era attestato al 13,25%. In mattina poi con ‘L’Aria che tira’ La7 ha viaggiato al 12,63% e al 9,9%.

Con il nuovo speciale partito all’ora di pranzo e durato fino alle 19.50 Mentana ha fatto l’8,82%. E quindi il TgLa7 della sera ha superato 2 milioni (7,85%). In access Lilli Gruber, senza sforare nella fascia successiva, ha messo in campo niente meno che Massimo Cacciari, Paolo Mieli, Alessandro Sallusti e Marco Travaglio – il massimo dei professori e forse anche dei polemisti – raccogliendo ben 2,7 milioni ed il 9,61% di share.

Gruber è stato un perfetto traino per lo ‘Speciale Propaganda Live’, con il club di Diego Bianchi che delle elezioni ha parlato col suo tono (Makkox in supporto e tra gli ospiti Giovanni Minoli, Fabrizio Bosso, Michele Serra, Paolo Virzì, Gipi, Marco Damilano, Memo Remigi) conquistando un bilancio più che dignitoso a quota 1,1 milioni e 5,44%.

In tema post elezioni, in seconda serata su Rai3 non ha fatto faville ‘Tg3 Speciale Elezioni’, fermatosi a 792mila spettatori con il 6,56%. Mentre su Italia 1 ‘Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco’, con la morte di Davide Astori in primo piano, ha avuto 789mila spettatori e il 4,88% e poi 520mila spettatori e il 4,94%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Cristiano Ronaldo si presenta alla Juventus: “voglio essere il migliore dentro e fuori dal campo”

Fieg: da settembre confronto su rassegne stampa in tv e web. Riffeser: pubblicazione avvisi gara è investimento necessario

A Patrizia Carrarini da settembre la comunicazione di Am Investco Italy