Malagò: il 19/03 Miccichè presidente della Serie A; altre cariche dopo il responso Antitrust su diritti tv

Il 19 marzo nell’assemblea della Lega Serie A “ci sarà la nomina a presidente di Gaetano Miccichè”. Lo ha annunciato il commissario Giovanni Malagò, spiegando che “le 20 società hanno accettato all’unanimità la candidatura” del presidente di Banca Imi, del gruppo Intesa Sanpaolo.

Per la nomina dell’ad e delle altre cariche, ha segnalato invece il presidente Coni, al termine della riunione che si è svolta il 5 marzo, “si è deciso con estremo buon senso di aspettare il responso dell’Antitrust sull’assegnazione dei diritti tv, il 25 marzo, e i 21 giorni successivi per le garanzie di Mediapro”.

Giovanni Malagò (foto Olycom)

Miccichè verrà eletto nell’assemblea del 19 marzo ma si insedierà quando verrà completata la governance. Fino ad allora Malagò, coi vice commissari Nicoletti e Corradi, resteranno in carica.
Per il ruolo esecutivo sono stati fatti 3-4 nomi. “Bisogna capire se servono competenze su diritti tv o in campi diversi”, ha specificato Malagò. Potrebbe entrare in corsa Marzio Perrelli, la candidatura di Luigi De Siervo, l’ad di Infront, è in stand by per una vertenza fra l’advisor e la Lega, e resta viva quella di Sami Kahale, ex manager di Procter&Gamble.

Tra le novità emerse dalla riunione la prima riguarda la data di inizio del prossimo campionato, che partirà il 19 agosto, 24 ore dopo la chiusura della sessione estiva di calciomercato.
La sessione invernale si chiuderà il 19 gennaio, alla vigilia della ripresa dopo la pausa. La modifica entrerà in vigore a prescindere da quanto succede nei tornei esteri.
“E’ un segnale culturale”, ha spiegato Malagò che ha ottenuto la conferma del “consenso unanime” da parte dei 20 club “messo a verbale”.

La conclusione del campionato sarà il 26 maggio, con due turni infrasettimanali (26 settembre e 3 aprile) e quattro soste per le nazionali (9 settembre, 14 ottobre, 18 novembre e 24 marzo). Nel periodo natalizio si giocherà il 22, 26 (novità il Boxing Day) e 29 dicembre, con una sosta invernale fino al 20 gennaio. Il 13 gennaio si giocheranno gli ottavi di coppa Italia, che cambierà format: nelle sfide secche fra club di A il sorteggio deciderà chi gioca in casa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione

Selfie mortali, dal 2011 al 2017 259 decessi legati alla ricerca dello scatto perfetto