Barilla prima azienda italiana a supportare un’iniziativa Onu contro la discriminazione Lgbti sul posto di lavoro

Barilla è la prima azienda italiana a supportare un’iniziativa dell’Onu per contrastare la discriminazione Lgbti sul posto di lavoro. L’adesione all’iniziativa, promossa dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti umani (Ohchr) è stata annunciata a fine gennaio a Davos, durante il Free and Equal Forum al 26esimo incontro annuale del World Economic Forum.

Kristen Anderson, Chief Diversity Officer di barilla

Lo standard di condotta per le imprese è già stato sottoscritto da 51 grandi gruppi internazionali, fra cui Google, Ikea, Microsoft e Vodafone e ha l’obiettivo di promuovere il rispetto e il supporto alla comunità Lgbti e a eliminare la discriminazione all’interno del posto di lavoro. Ciò comprende la garanzia del diritto di esprimersi, del punto di vista e dell’individualità di ogni dipendente, partner e cliente.

Barilla è impegnata a favorire e mantenere la diversità e l’inclusione all’interno di tutto il gruppo. Ne sono testimonianza la formazione l’Employee Resource Group (Voce), in Brasile, Stati Uniti, Francia, Italia e Turchia, per dare assistenza sulle tematiche legate alle comunità Lgbti e l’avvio di diverse partnership con organizzazioni come Glaad, Catalyst, la Tyler Clementi Foundation, Parks. Inoltre, nel 2017 il ceo Claudio Colzani ha riunito più di 270 dirigenti per sottoscrivere il ‘Ceo Action for D&I Pledge’, per impegnarsi a migliorare l’inclusione e il rapporto con la diversità sul posto di lavoro.

Tutte iniziative, che, insieme alla partecipazione alle Pride parade di Milano e Chicago, rientrano nelle attività promosse dal gruppo per combattere l’omofobia e l’intolleranza e sensibilizzare i dipendenti sul tema della diversità e dell’inclusione (https://www.barillagroup.com/en/diversity-inclusion).

“Barilla è impegnata più che mai per creare un gruppo diversificato e inclusivo, che offra uguali opportunità ai suoi dipendenti e abbracci le differenze esistenti come una forza che tutti noi apportiamo al nostro modo di lavorare: buono per te, buono per il pianeta”, ha dichiarato Kristen Anderson, Chief Diversity Officer di Barilla.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Calcio in diretta social: la Lega Pro sperimenta una partita di Coppa Italia in diretta Facebook e Twitter

Juventus Tv, rinasce sul web con un canale on-demand

Rai, Laganà: ricerca di intesa politica delegittima l’azienda e blocca il cambiamento