Fabrizio Piscopo collabora con System 24

Ci ha messo poco Fabrizio Piscopo a ritornare in pista nel mondo della pubblicità. Dopo aver lasciato il ruolo di amministratore delegato in Rai Pubblicità a fine 2017, il manager da lunedì 12 marzo inizierà una collaborazione con la System 24, con l’obiettivo di rafforzare l’attività della raccolta pubblicitaria della concessionaria del Gruppo 24 Ore guidata dal direttore generale commerciale Massimo Colombo.

piscopo system 24

Fabrizio Piscopo

Piscopo, 61 anni, e oltre 30 di carriera nella pubblicità di gruppi editoriali, da Mondadori a Manzoni fino a Rusconi, ha fondato la concessionaria Class Pubblicità di Class Editori e, successivamente chiamato a Sky, ha fondato anche Sky Pubblicità. A Fine 2012 passa in Rai dove si occupa della riorganizzazione di Sipra trasformandola in Rai Pubblicità, diventandone amministratore delegato.

“La stampa per me è un vecchio amore – confida – e Il Sole 24 Ore è il primo quotidiano che leggo: per questo ho accettato volentieri l’invito a mettermi a disposizione. Il portafoglio mezzi del Gruppo 24 Ore ha un target inarrivabile. Il Gruppo ha tante frecce al suo arco: insieme alla carta stampata può mettere in campo anche eventi, radio e web”.

Colombo, che è direttore generale commerciale del Gruppo 24 ORE nonché dg di System 24, ritiene che il gruppo abbia investito “in un grande attaccante di indubbio successo: per vincere un campionato si mettono in campo i giocatori migliori. È gratificante – prosegue in una nota – che un professionista della caratura di Piscopo abbia scelto di venire con noi al Sole 24 Ore perché significa che condivide il fatto che abbiamo grandi potenzialità da portare sul mercato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rinaldo Rinaldi responsabile dei rapporti istituzionali del ministro degli Affari Europei Paolo Savona

Classifiche e trend dei quotidiani più diffusi e più venduti in edicola: Ads ottobre 2018

Aumentiamo l’efficienza energetica degli edifici per migliorare la qualità dell’aria in città