‘Il Cacciatore’ unica serie italiana in gara al Canneseries, primo festival dedicato alle serie tv internazionali

‘Il Cacciatore’, prodotto da Cross Productions e Beta Film in collaborazione con Rai Fiction, è l’unica serie tv italiana selezionata ed in competizione a Cannes nell’ambito del primo festival dedicato alle serie internazionali, Canneseries, in programma dal 4 all’11 aprile prossimi. La serie – in onda con 12 episodi su Rai2 dal 14 marzo – è liberamente tratta dal libro ‘Cacciatore di Mafiosi’ di Alfonso Sabella (Mondadori) e racconta una delle pagine più cruente della lotta tra lo Stato e la mafia siciliana nei primi anni ’90, tra l’arresto di boss come Leoluca Bagarella, Giovanni Brusca, Vito Vitale, Pietro Aglieri ed episodi come il rapimento e l’omicidio del piccolo Giuseppe, 12 anni, figlio del pentito Santo Di Matteo.

Francesco Montanari (Foto Ansa/ Claudio Onorati)

Il segno nuovo della serie è di essere una mafia story che non è figlia della ‘Piovra’. In scena non ci sono eroi in lotta contro il male, ma racconta il mondo dei magistrati e dei mafiosi come persone qualunque nella loro quotidianità e nel loro privato con il corredo di un commento musicale inusuale in storie del genere.

Ideata da Marcello Izzo, Silvia Ebreul e Alfonso Sabella e scritta da Marcello Izzo, Silvia Ebreul, Fabio Paladini, Marzio Paoltroni e Stefano Lodovichi, per la regia di Stefano Lodovichi (ep.1-6) e Davide Marengo, nel cast conta attori come Francesco Montanari, Paolo Briguglia, David Coco, Miriam Dalmazio, Edoardo Pesce e Roberto Citran.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione