Al via a Milano i Mondiali di pattinaggio artistico. Il presidente Fisg: evento destinato a lasciare il segno

A sessantasette anni dall’ultima volta tornano a Milano i Mondiali di pattinaggio di figura. Con Suzuki main national partner dell’evento e 198 atleti provenienti da 43 nazioni, tra cui campioni assoluti come l’italiana Carolina Kostner o la giovane russa Alina Zagitova o la canadese Katelyn Osmond.

Presenti alla conferenza stampa di lancio della manifestazione, presso la Sala Alessi di Palazzo Marino, Andrea Gios, presidente della Federazione italiana sport del ghiaccio (Fisg), Stefano Abram, direttore generale del comitato organizzatore, Roberta Guaineri, assessore allo sport del Comune di Milano, e Mirko Dall’Agnola, direttore commerciale auto di Suzuki Italia, main national partner dell’evento, oltre agli atleti della nazionale italiana di pattinaggio di figura, tra cui Valentina Marchei e Anna Cappellini.

Da sinistra: Mirko Dall’Agnola, Andrea Gios, Roberta Guaineri, Stefano Abram

“Milano è una città perfetta per ospitare un evento come i mondiali di pattinaggio artistico”, ha esordito l’assessore Guaineri. Due gli impianti a disposizione degli atleti, il Mediolanum Forum di Assago per le gare e gli allenamenti e lo Stadio del Ghiaccio Agorà per gli allenamenti delle coppie. Già oltre il 90% dei biglietti del corto e del lungo, femminile e maschile sono andati venduti (circa 64mila in totale), con prezzi per ogni tasca, dai 14 agli oltre 1.700 euro spesi dagli appassionatissimi turisti giapponesi per seguire l’intera manifestazione.

La stima dell’indotto è di circa 10 milioni di euro e 1.200 addetti ai lavori, ha ricordato Abram; già 425 le richieste di accredito da parte di operatori dei media (il fatto che i mondiali siano a Milano ha aiutato) per un evento destinato a un’audience televisiva mondiale da 332 di milioni di telespettatori stimati.

Di Bianca Atzei è l’inno per i Mondiali di Milano 2018, mentre il logo scelto è un tributo a Leonardo da Vinci e allo sport del pattinaggio, evocando il nesso tra la città e i suoi luoghi vinciani, da un lato, e il solco delle lame dei pattini sul ghiaccio dall’altro. Rosso come la passione degli atleti che dal 21 al 25 marzo scenderanno sul patinoire del Mediolanum Forum.

L’evento viene sull’onda lunga del successo delle discipline del ghiaccio alle Olimpiadi di Pyeongchang dove, come ha ricordato il presidente federale Gios, “il 40% delle medaglie azzurre è stato centrato dalle disipline del ghiaccio che hanno pesato per il 30% delle gare”. Diversi anche i piazzamenti significativi ma fuori dal podio come quelli di Lollobrigida e del team event che ha chiuso a soli 6 punti da un bronzo che sarebbe stato storico. Senza dimenticare che il medagliere attende ancora i risultati delle paralimpiadi in corso di svolgimento, “che valgono tanto quanto” le Olimpiadi. E da Milano 2018, ha concluso, “ci aspettiamo risultati”.

“Non potevamo certo mancare”, ha concluso Dall’Agnola riferendosi alla presenza di Suzuki ai Campionati Mondiali di Pattinaggio di Figura 2018 come main national partner dell’evento, dopo essere stata anche main sponsor dei campionati italiani sempre a Milano a dicembre. “Abbiamo già avuto un grande ritorno – commenta Dall’Agnola – grazie alla passione, all’impegno e ai risultati ottenuti dagli atleti. Proprio per questo Suzuki non può che dire grazie e augurare un grande bocca al lupo a tutti”. L’organizzazione, ha ricordato, avrà a disposizione 12 vetture Suzuki come auto ufficiali.

Una conferma dell’impegno nel mondo dello sport della filiale italiana della casa automobilistica giapponese, che è presente come sponsor ufficiale sulle maglie della Federazione italiana sport del ghiaccio da cinque anni e da due su quelle della Federazione ciclistica italiana. Senza dimenticare il ruolo di main sponsor del Torino Fc dal 2015. Prestigiosi gli ambassador di rilievo: Carolina Kostner per il pattinagio artistico, Davide Cassani, ct della nazionale di ciclismo, e l’allenatore Sinisa Mihajlovic.

National partners dell’evento anche K-Way, Sea Milano Airports e FrecciaRossa. Fisg, Regione Lombardia e Comune di Milano i partner istituzionalii, mentre i media partners sono Gazzetta dello Sport e Rtl 102.5. TicketOne, Cwt Meetings&Events, Intercom, Lavazza, Autogrill, Istituto ortopedico Gaelazzi del Gruppo San Donato, Dao e Web-on gli official suppliers.

Gios si è detto soddisfatto per il lavoro svolto finora dal comitato organizzatore, descrivendo come “più che soddisfacente il risultato economico” per il bilancio della Federazione. Una presenza sportiva segnata da un “filo rosso”, ha concluso Abram, “come quello nel logo che abbiamo scelto, destinata a non esaurirsi con la conclusione dell’evento”.

Matteo Rigamonti

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Monster Energy title sponsor della Yamaha MotoGp

Cristiano Ronaldo si presenta alla Juventus: “voglio essere il migliore dentro e fuori dal campo”

Svelato il nuovo manifesto del Gp d’Italia di Formula1