Che cos’è la felicità per gli italiani? Una ricerca de ‘Il tempo delle donne’

Gli uomini sono più felici delle donne. A rivelarlo i primi risultati della ricerca “Che cos’è la felicità per le donne e gli uomini italiani?” realizzata per ‘Il Tempo delle donne 2018’, manifestazione organizzata da Corriere della Sera da un’idea de La27esimaOra e in collaborazione con IoDonna, Fondazione Corriere della Sera e ValoreD. Questa quinta edizione sarà dedicata alla felicità e si terrà il 7, l’8 e il 9 settembre alla Triennale di Milano con moltissimi ospiti, anche internazionali, e un palinsesto di oltre 100 eventi tra spettacoli, incontri, inchieste, laboratori, interviste, performance e installazioni.

La ricerca rivela grandi differenza tra uomini e donne nel modo di essere felici. Sappiamo cos’è la felicità per noi? Siamo in grado di riconoscerla e di lottare per ottenerla? Cosa ci fa felici nella varie fasi della vita? Sono alcune delle domande poste a 1500 donne e uomini italiani, spiega una nota, in preparazione dell’edizione 2018 del Tempo delle donne che quest’anno partirà proprio da una riflessione su “La felicità, adesso”.

Il tempo delle donne io donna, corriere della sera

Il Tempo delle Donne

Gli uomini sono più lineari: con il passare del tempo diventano più felici. E sono più felici, per esempio, se cresce il loro stato socio-economico. Le donne invece sono difficilmente tracciabili.
Nel dettaglio gli uomini si dichiarano più felici se senza figli, senza animali, nemmeno la presenza o assenza
di una partner sembra influire più di tanto; per le donne essere in due è meglio che essere da sole e in 3 (se
parliamo di figli) ancora meglio.
Altra differenza: gli uomini invecchiando apprezzano di più la condivisione della felicità con le persone care, le donne con l’avanzare dell’età gradiscono mantenere personale la loro gioia e per loro si parla di “vissuto intimo” della felicità.
Altro dato interessante rivelato dalla ricerca e in controtendenza con quello che è pensiero comune: per il 71% delle donne felicità è “riuscire a ritagliarsi del tempo per se stesse” piuttosto che “dedicare il proprio tempo agli altri”.
La risposta a quali sono le componenti della felicità è unanime e trasversale per genere ed età: serenità ed equilibrio interiore  (87% per gli uomini e 97% per le donne), seguiti dagli affetti (famiglia e amore), dalla stabilità economica e lavorativa, dall’estetica. Per ultimo sta l’aspetto sociale del riconoscimento di un ruolo nella società. In generale le donne sono più esigenti degli uomini: tra i desiderata e la reale soddisfazione negli uomini c’è una discrepanza del 19%, per le donne arriva al 28%.
Un dato vale per tutti e su tutto: siamo abbastanza felici (per il 68% degli uomini e il 64% delle donne) e
indichiamo mediamente il voto 7,3 in una scala da 1 a 10.
Questi e tanti altri interrogativi diventeranno racconto corale, curioso e partecipativo nella grande festa festival

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Intesa Sanpaolo e Radio Italia nuovi soci di Obe

#TIPOHack, 80 giovani al primo hackathon italiano dedicato ai Neet

Arte e Moda nel libro di Stefania Macioce: presentato a Roma il 25 ottobre