Prende forma Condé Nast Social Talents. Buda, direttrice della Social Academy, al fianco di Pozzoli e Zaccagnini coordinatore editoriale di Lisa

Va prendendo forma la nuova struttura Condé Nast Social Talents che si occuperà di selezionare, crescere e veicolare al pubblico, ai partner e al mercato i più talentuosi e nuovi influencer italiani. Secondo quanto riporta una nota dell’editrice, gli influencer saranno formati per metà da Condé Nast Social Academy – che riprende i corsi a maggio aggiungendo alle 20 influencer già arrivate al conseguimento dell’attestato, certificato da SDA Bocconi, tre nuove classi da qui a fine 2018, per le quali sono state ricevute numerosissime candidature – e per metà reclutati all’esterno. L’obiettivo è di aggregare entro l’anno 200 talenti social “Made in Condé Nast”, di cui 100 formati in Academy e 100 esterni.

“L’ad Fedele Usai e il suo team mi hanno lanciato una sfida eccezionale”, dice Riccardo Pozzoli, nominato a febbraio direttore creativo della nuova struttura. “Si tratta di costruire un dream team di giovani talenti, capaci di lavorare con lo standard qualitativo di Condé Nast, mantenendo però un approccio estremamente digital. Io ho raccolto la sfida, e ora raccoglieremo i talenti”.

Raffaella Buda, branded content director di Condé Nast e direttrice della Condé Nast Social Academy, lavorerà con Pozzoli nell’individuazione e formazione dei migliori talenti, e diventa anche referente per clienti e partner all’interno del progetto Lisa, il Premium Social Media dedicato alle smart millennial che Condé Nast Italia ha da poco lanciato.

Lisa stessa accoglie nella sua squadra come coordinatore editoriale Francesca Zaccagnini, che viene da una importante esperienza nell’editoria digitale e social, avendo partecipato con Pozzoli alla fondazione e gestione di “The Blonde Salad” co-fondato con Chiara Ferragni.

Raffaella Buda e Francesca Zaccagnini

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Cda Rai: il Parlamento elegge i consiglieri Borioni e Coletti (Senato), De Biasio e Rossi (Camera) – CHI SONO

Vigilanza Rai, Fnsi-Usigrai: con Barachini istituzionalizzato il conflitto d’interessi

Netflix apre alla radio con un canale dedicato alle commedie. E prova a calamitare nuovi clienti