La Bbc lancia iReporter, un gioco online per insegnare ai ragazzi a riconoscere le fake news

La Bbc insegna ai ragazzi a riconoscere le fake news. L’emittente britannica – nell’ambito di una serie di iniziative per aiutare sia gli studenti a identificare le bufale, sia gli insegnanti ad avere strumenti da usare nelle scuole del paese – ha messo a punto un gioco interattivo chiamato iReporter, rivolto ai giovani dagli 11 ai 18 anni, che più di tutti vivono e si informano online.

Il gioco dà la possibilità di vestire i panni di un giornalista e, grazie ad una serie di prove, scoprire come cercare le notizie, quali sono le fonti affidabili, le dichiarazioni politiche, i commenti dei social media e le foto a cui prestare fiducia.

Al termine di ogni prova i ragazzi ottengono una valutazione in relazione a tre parametri: accuratezza, impatto e velocità.

L’home page di iReporter

Quella della Bbc non è l’unica iniziativa per aiutare a riconoscere le fake news. Poche settimane fa, infatti, l’università di Cambridge ha presentato un gioco online che in qualche modo consente di ‘vaccinarsi’ dalle bufale. Pubblicato sul sito Fakenewsgame.org, il progetto accademico affronta la questione da una prospettiva opposta, stimolando cioè  i giocatori a manipolare notizie digitali e social media all’interno della simulazione.

L’obiettivo, hanno spiegato i ricercatori, è “far crescere gli anticorpi mentali” contro la rapida diffusione della disinformazione. “Se sai cosa vuol dire vestire i panni di chi tenta attivamente di ingannarti, hai una maggiore capacità di individuare la tecnica d’inganno e di resistergli”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Search e social trainano la spesa adv globale. Zenith: entro il 2020 dai due comparti il 67% della crescita

Ventura batte Proietti e oscura Di Maio, Floris su Amadeus. Renzi e Gruber staccano Monti e Palombelli

Cbs: Richard Parsons nominato presidente ad interim