E-Prix di Roma, vince Sam Bird. Enel partner della Formula E per i prossimi 5 anni

Ad aggiudicarsi il primo gran premio di Formula E di Roma è stato il pilota britannico Sam Bird. Il pilota della DS Virgin Racing ha trionfato nelle strade dell’Eur. Il Gran Premio di Formula E di Roma, trasmesso in esclusiva Mediaset, ha raccolto su Italia 1 milione 118 mila spettatori con uno share del 9.09% a cui si aggiungono 66mila spettatori (0.54%) su Mediaset Italia 2.

Sam Bird partiva dalla seconda posizione in griglia dietro a Felix Rosenqvist della Mahindra e davanti a Mitch Evans, della Jaguar. Sul podio, al secondo posto Lucas Di Grassi (Audi) e al terzo André Lotterer (Techeetah). Così gli italiani: decimo Edoardo Mortara (Venturi) e tredicesimo Luca Filippi (NIO).

Escluso dalla lotta per la pole position per un soffio è Lucas di Grassi: il pilota della Audi ha mancato il quinto posto per meno di 70 millesimi. Il brasiliano ha preceduto Oliver Turvey, della NIO, e il leader del mondiale piloti, Jean-Eric Vergne, deludente ottavo. Completano la top ten Daniel Abt, in forza alla Audi Sport ABT Schaeffler, e Nick Heidfeld, della Mahindra.

Il britannico della DS Virgin Racing, Alex Lynn, protagonista di un incontro ravvicinato con le barriere nella seconda sessione di prove libere, ha ottenuto l’undicesimo tempo, davanti a Tom Blomqvist, in forza alla Andretti, e a Nelson Piquet Junior, della Jaguar. Seguono Maro Engel, della Venturi; Nico Prost, della Renault; e Jerome d’Ambrosio, della Dragon Racing.

Edoardo Mortara ha accusato problemi nel corso delle qualifiche e scatterà dalla diciassettesima posizione; non è andata meglio al nostro Luca Filippi, diciottesimo. Antonio Felix Da Costa e José Maria Lopez sono invece stati protagonisti di un insolito incidente in pitlane: Da Costa è impattato contro Lopez, e nessuno dei due ha potuto cogliere un tentativo lanciato. (Automoto.it)

ENEL PARTNER DELLA FORMULA E PER I PROSSIMI 5 ANNI

Enel rinnova il proprio impegno a fianco del Campionato ABB FIA Formula E e diventa Official Smart Charging Partner e Official Power Partner delle prossime cinque stagioni del campionato automobilistico elettrico su strada. L’annuncio è stato dato oggi da Francesco Venturini, Responsabile di Enel X, la divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, e da Alejandro Agag, Fondatore e Amministratore Delegato di Formula E, nel corso della conferenza stampa che si è svolta presso il media center del CBMM Niobium Rome E-Prix presentato da Mercedes EQ.

Alejandro Agag, Francesco Venturini e Ryann O’Keeffe

Alejandro Agag, Francesco Venturini e Ryann O’Keeffe

A partire dal prossimo campionato Enel fornirà la tecnologia, i prodotti e i servizi per la ricarica delle monoposto elettriche di seconda generazione. Le nuove macchine infatti, grazie a batterie con una maggiore capacità di accumulo, saranno in grado di completare il circuito senza effettuare soste per cambiare il veicolo, come invece avvenuto finora. I nuovi Supercharger realizzati da Enel, con tecnologia all’avanguardia, avranno una potenza di 80kW, per garantire il pieno di energia delle nuove batterie, nei tempi stabiliti dal regolamento tecnico, e avranno un peso estremamente contenuto (meno di 200kg) per consentirne l’agevole spostamento più efficiente da una gara all’altra.

Francesco Venturini, Responsabile Enel X, afferma: “A tre anni dall’avvio della collaborazione con Formula E, l’annuncio della espansione della partnership è un altro passo in avanti per le nostre attività nell’ambito della mobilità elettrica. Grazie alle tecnologie di ricarica e ai Supercharger di Enel, le nuove vetture più efficienti e con batterie con maggior capacità di accumulo, saranno in grado ad ogni E-Prix di correre l’intera gara. La collaborazione tra Enel e Formula E conferma ancora una volta l’impegno del Gruppo nella promozione costante dello sviluppo della mobilità elettrica a livello globale continuando a studiare e realizzare soluzioni tecnologiche innovative nell’ambito del trasporto sostenibile”.
Alejandro Agag, Fondatore e Amministratore Delegato di Formula E dichiara: “E’ il momento giusto per annunciare l’estensione della nostra partnership di successo con Enel nella città dove si correrà la gara e dove l’azienda ha la propria sede. Il Campionato ABB FIA Formula E vuole superare i limiti nel campo dell’elettrificazione col contributo di Enel e della sua tecnologia di ricarica veloce che ci sta aiutando nel portare l’innovazione a livello globale con un impatto duraturo. Il Motorsport si basa sui tempi per battere il cronometro e gli avversari. La ricerca della velocità è inoltre necessaria quando si ricaricano le automobili: sulla pista, sulle strade e in futuro nelle proprie abitazioni”.

I nuovi Supercharger di Enel saranno mostrati in anteprima presso lo stand del gruppo all’interno dell’Allianz Village del Gran premio di Roma insieme alla nuova monoposto elettrica presentata al Salone di Ginevra il mese scorso.

Francesco Venturini

Francesco Venturini

Enel al CBMM Niobium E-Prix di Roma presentato da Mercedes EQ
Alla tappa romana del Campionato ABB FIA Formula E, che si terrà sabato 14 aprile presso il quartiere EUR, Enel porterà le proprie tecnologie innovative per un evento ancora più sostenibile: micro-grid completamente digitalizzate che, grazie a sistemi di smart metering e di energy management, integrano le energie rinnovabili con batterie per l’accumulo di energia a cui si aggiungono le più evolute infrastrutture di ricarica. Inoltre, Enel fornirà all’E-Prix di Roma energia elettrica interamente certificata da fonti rinnovabili.
L’ABB FIA Formula E sarà per la città di Roma anche un’occasione per mostrare a tutti le enormi potenzialità della mobilità elettrica. Per questo motivo, Enel ha installato quattro stazioni Fast recharge, munite anche di hotspot Wi-Fi gratuiti, nel quartiere EUR dove si svolgerà la competizione, che rimarranno a disposizione degli utenti della mobilità elettrica a seguito della gara. Queste ultime fanno parte del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Ue, di cui Enel è coordinatore al fianco delle più importanti case automobilistiche (Nissan, Renault, BMW e Volkswagen) e che prevede l’installazione di 200 stazioni di ricarica veloci lungo i corridoi autostradali di Italia e Austria. Le quattro stazioni Fast, si aggiungono alle oltre 120 colonnine già presenti nella capitale e sono le prime del Piano nazionale per le infrastrutture di ricarica avviato da Enel.
Enel sarà inoltre presente all’interno dell’eVillage con uno spazio dedicato alla mobilità elettrica dove sarà possibile conoscere le attività e le tecnologie realizzate dal Gruppo. Nello stand, tutte le soluzioni disponibili per la mobilità elettrica: dai nuovi Supercharger concepiti per la ricarica delle nuove monoposto elettriche, alle Fast-Recharge che permettono di fare il pieno di energia in circa 20 minuti; dalle nuove Pole-station dedicate alle aree urbane, fino alle Wall-box per la ricarica domestica dei veicoli. Inoltre, i visitatori potranno vedere il funzionamento della tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G) che permette l’utilizzo della batteria delle auto elettriche per la stabilizzazione della rete attraverso il collegamento delle vetture ad una apposita stazione che regola i flussi di energia.
Sarà infine possibile vedere in anteprima il Juice-Roll, il caricatore portatile fast che verrà impiegato nella ricarica delle moto elettriche che gareggeranno nella prima edizione della FIM Enel MotoE World Cup, dal 2019, di cui il Gruppo è title sponsor.


AGGIORNAMENTI – BREVI – RASSEGNA STAMPA
– Cinque ore di programmazione per l’esclusiva Mediaset della Formula E a Roma
– In Giappone il sorpasso dell’elettrico: ci sono più colonnine che distributori
– Papa Francesco benedice i piloti della Formula E
– Formula E, Agag: a Roma anche il prossimo anno

  • Adecco Group sarà partner di Formula E per le prossime 3 stagioni col nuovo brand globale Modis lanciato in occasione dell’E-Prix di Roma.

    Kaspersky Lab
    , l’azienda di sicurezza informatica di rilevanza globale, è Sponsor Ufficiale del team DS Virgin Racing: una partnership che nasce dall’attenzione dell’azienda verso l’ambiente e verso la sicurezza in tutte le sue forme.DHL è Founding Partner and Official Logistics Partner del Campionato. Il Gruppo da sempre si impegna sul fronte della sostenibilità e della mobilità elettrica, fornendo soluzioni a basso impatto globale. Dal 2008, infatti, DHL sostiene la politica ambientale anche attraverso il programma Go Green che ha come obiettivo la riduzione delle emissioni di CO2 del 30% entro il 2020.

E-PRIX DI ROMA

Nel quartiere monumentale dell’Eur sono iniziati i lavori in vista del gran premio per le auto da corsa elettriche, previsto nella capitale il 14 aprile.

IL GIRO DI PISTA SIMULATO – VIDEO

E’ stato realizzato il primo test simulato del circuito cittadino dell’Eur che ne ha svelato tutti i segreti. Il giro di pista, spiega una nota dell’organizzazione, non ha che aumentato la gia’ forte attesa per uno dei circuiti piu’ lunghi e complessi del campionato dove si disputeranno 33 giri. Le sue 21 curve e 2.860 metri, con continui sali e scendi richiederanno uno studio attento da parte di tutti i piloti in gara. “Il circuito cittadino dell’Eur – spiega Renato Bisignani, Direttore Comunicazione Formula E – sara’ una sfida emozionante per i nostri piloti, che affronteranno curve piu’ lente e tecniche, insieme ad altre piu’ veloci, in grado di esaltare le qualita’ della loro guida. Una combinazione di elementi che dara’ vita ad un tracciato unico nel suo genere, in uno degli scenari piu’ suggestivi di tutto il nostro campionato e che solo Roma e’ in grado di offrire. Siamo molto curiosi di sapere cosa ne penseranno i nostri piloti ma anche i nostri tifosi che nell’Allianz E-Village potranno provare il circuito sui nostri simulatori di guida. I quattro tifosi che avranno segnato i tempi piu’ veloci potranno sfidare in una gara al simulatore quattro dei nostri piloti.” Le 20 vetture partiranno da Piazza Marconi, proprio a ridosso del celebre Obelisco, prima di proseguire su Via Cristoforo Colombo e sfrecciare attorno al Roma Convention Center, dove la pista si restringera’ e mettera’ ancora di piu’ alla prova le doti tecniche dei piloti. Seguira’ una doppia chicane che rallentera’ leggermente la corsa prima di percorrere il circuito attorno al Palazzo dei Congressi. In questo tratto di circuito piu’ ampio, le vetture prenderanno grande velocita’ arrivando ad una curva veloce in discesa lungo il parco del Ninfeo e il Luneur Park, prima di risalire in direzione del Palazzo della Civita’ Italiana e ricongiungersi con una ultima chicane su Via Cristoforo Colombo.
Il Campionato ABB FIA Formula E corre prevalentemente su circuiti cittadini, proprio con l’obiettivo di avvicinare le persone alle vetture elettriche, portando lo spettacolo dentro la citta’ e lanciando un messaggio molto forte in materia di sostenibilita’. Nella Gaming Zone all’interno dell’Allianz E-Village i tifosi potranno provare i simulatori di Formula E durante tutta la giornata e vivere le emozioni del circuito cittadino dell’Eur grazie a Real Racing 3, esclusivo videogioco di EA Games, partner di Formula E. I quattro tifosi che segneranno il tempo sul giro piu’ veloce potranno sfidare i quattro piloti piu’ veloci della Formula E in un evento che sara’ trasmesso in diretta sull’account Facebook di Formula E (@Fiaformulae) dopo la sessione di qualifiche.

Tutte le info su Rome  E-Prix –  14 Aprile 2018

Le competizioni dell’E-Prix si dividono in due sessioni per consentire di sostituire le batterie. Nella seconda metà della gara, i piloti possono sfruttare il gradimento del pubblico per migliorare le proprie performance con il Fanboost. Negli E Prix infatti, a differenza dei Gran Premi di Formula Uno, il ruolo dei tifosi può risultare determinante. I fan possono infatti votare i propri piloti preferiti scaricando un’apposita app, oppure direttamente su twitter o sul sito della FiaFormulaE. Le votazioni iniziano sei giorni prima della gara ed i tre piloti che ottengono il maggior gradimento, possono sfruttare per cinque secondi un incremento di potenza dei loro motori che, nel resto della gara, vengono limitati a 150 kW.

Formula E teams e drivers

ENEL DA’ ENERGIA ALL’ePRIX DI FORMULA E A ROMA
Enel, Official Power Partner di tre stagioni del campionato FIA Formula E (FE), e ‘presente all’ePrix di Roma, debutto di Formula E in Italia. La partnership con Formula E è stata avviata nel maggio 2016 con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo tecnologico dell’infrastruttura elettrica del campionato. Enel sta lavorando con FE per migliorare e ottimizzare la generazione di energia verde, la distribuzione e la gestione energetica. Il Gruppo mette a disposizione del campionato tecnologie innovative per rendere l’evento ancora più sostenibile: micro-grid completamente digitalizzate che utilizzano sistemi di smart metering e di energy management, integrando le energie rinnovabili con batterie per l’accumulo di energia a cui si aggiungono le più evolute infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. Già in occasione dell’e-Prix di New York di luglio, Enel ha contribuito con la sua tecnologia, a rendere l’evento il primo zero emissioni della storia del campionato, grazie alla compensazione totale delle emissioni di CO2 dell’ePrix attraverso certificati di riduzione delle emissioni relativi ai propri impianti rinnovabili, l’utilizzo di pannelli solari bifacciali e un avanzato sistema di storage su larga scala.

La micro-grid sviluppata da Enel per Formula E è formata da quattro elementi:

1. Smart metering
Enel ha realizzato e sviluppato sistemi di misurazione specifici per FE usati per la prima volta in occasione dell’ePrix di Buenos Aires. Tali sistemi riprendono la tecnologia dei contatori digitali di Enel, introducendo nuove funzionalità per adattarli a un ambiente sfidante.
“Plug and play” flessibile: i misuratori per FE sono stati realizzati per essere installati e rimossi velocemente e facilmente e renderli più adatti ai tempi stretti di un grande evento globale. Sono stati inoltre progettati per gestire una grande quantità di tipologie di flussi di energia utilizzati durante le gare e per i differenti tipi di prese di corrente e spine necessarie per il loro funzionamento.
Solidità: il progetto dei misuratori e i materiali usati per la loro costruzione li rendono resistenti a eventuali danni e al sovrautilizzo, cosa molto importante visto che sono stati spediti e trasportati in giro per il Mondo insieme al resto del materiale per la Formula E. I misuratori funzionano sia al chiuso che all’aperto e hanno la certificazione IP66 per la resistenza all’acqua e ai corpi estranei.
Monitoraggio e misura di ulteriori parametri: oltre all’energia (kWh), alla potenza reattiva (kVAR) e alla potenza (kW) misurate dai contatori intelligenti di Enel, i misuratori della Formula E rilevano in tempo reale ulteriori parametri come la qualità dell’energia (harmonics), sia per le fasi individuali che per le tre fasi della fornitura. Ciò permette di migliorare il sistema di monitoraggio e fornisce una fotografia più chiara e dettagliata della performance.

2. Il Sistema di Energy management
I misuratori sono gestiti da Enel attraverso il Sistema di Energy management (EMS), il software principale della micro-grid, attraverso il quale, è possibile monitorare e gestire tutti gli strumenti connessi alla rete. L’EMS registra le informazioni dai misuratori e le spedisce al pannello di controllo che Enel utilizza per monitorare le performance del sistema. Questo sistema di gestione di dati ha permesso a Enel di creare un’apposita app che permette ai fan di Formula E, un’esperienza interattiva in cui hanno la possibilità di imparare di più sulla gara e di scoprire gli aspetti legati all’energia, come l’approvvigionamento e il consumo di energia dell’ePrix.

3. Generazione di energia da fonti rinnovabili e sistemi di storage
Sin dall’ ePrix di Marrakesh Enel ha installato un impianto fotovoltaico unito a un sistema di accumulo di energia, entrambi monitorati attraverso l’EMS. I due sistemi, insieme, forniscono energia 100% rinnovabile a specifiche aree della gara, avvicinando i Gran Premi di FE al proprio obiettivo di diventare carbon-free. A New York, è stato installato un impianto fotovoltaico con pannelli bifacciali con un sistema di storage da 8 kWh, al quale è stato aggiunto un altro sistema di accumulo di scala industriale.

4. E-mobility
Enel è leader mondiale nella realizzazione di infrastrutture per la mobilità elettrica, ha installato più di 3mila punti di ricarica pubblici e privati in più di dieci Paesi e in ciascuno dei circuiti installerà colonnine di ricarica. I punti di ricarica vengono monitorati attraverso l’EMS e dispongono di due connettori ciascuno (22 kW/trifase e 3,7 kW/monofase) permettendo la ricarica di due veicoli contemporaneamente. Una volta a regime la micro-grid includerà anche l’introduzione delle stazioni di ricarica con tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G), che consentirà l’accumulo dell’energia nei veicoli e la restituzione della stessa alla rete, se necessario. L’integrazione e la gestione di tutti questi elementi verrà gestita dall’EMS.

Scopri come queste tecnologie innovative stanno cambiando le regole del gioco

VOLKSWAGEN GROUP ITALIA

La Formula E arriva in Europa. Sabato 14 aprile, il Campionato FIA riservato ai veicoli elettrici debutterà lungo le strade di Roma. Il team Audi Sport ABT Schaeffler con i piloti Daniel Abt e Lucas di Grassi mira a un ulteriore successo dopo la recente vittoria in Messico e il secondo posto in Uruguay.

 

 

Nell’ambito del Gruppo Enel è nata Enel X, la società dedicata allo sviluppo della mobilità elettrica e dei servizi digitali per Clienti, città, aziende e Pubblica amministrazione. Per favorire la diffusione della mobilità a emissioni zero in Italia, Enel ha lanciato un piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica: circa 7 mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14 mila nel 2022 Il programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e prevede che già nel 2018 vengano installate oltre 2.500 infrastrutture di ricarica distribuite su tutto il territorio nazionale. Nell’ambito del Piano rientra anche il progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries) co-finanziato dalla Commissione Europea a cui partecipa la stessa Audi insieme con altri costruttori, che prevede l’installazione entro ottobre 2018 di 180 punti di ricarica veloce lungo le tratte extraurbane italiane. Le prime 43 colonnine Fast installate permettono di percorrere, tra le altre, la tratta Roma-Milano, Milano-Torino, Milano-Genova e l’asse Roma-Firenze Bologna Modena Ferrara a bordo di un’auto elettrica.

Francesco Venturini e Stefano Sterpone

Francesco Venturini e Stefano Sterpone

ENEL PRESENTA IL PIANO DI INFRASTRUTTURE DI RICARICA IN TUTTA ITALIA

Il 9 novembre scorso l’Amministratore Delegato di Enel Francesco Starace e il Direttore della Divisione Globale e-Solutions Francesco Venturini hanno presentato il Piano nazionale per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici che vedrà la posa di circa 7mila colonnine entro il 2020 per arrivare a 14mila nel 2022. Il programma prevede una copertura capillare in tutte le Regioni italiane e contribuirà alla crescita del numero dei veicoli elettrici e ibridi circolanti. Il Piano è stato presentato presso l’autodromo di Vallelunga, che diventerà il primo polo tecnologico di Enel in tutta Italia per la ricerca sulla mobilità elettrica. Enel investirà tra i 100 e i 300 milioni di euro per lo sviluppo di una rete capillare di ricarica composta da colonnine Quick (22 kW) nelle aree urbane e Fast (50 kW) e Ultra Fast (150 kW), per la ricarica veloce, in quelle extraurbane. Circa l’80% dei punti di ricarica verrà installato nelle zone cittadine, di cui il 21% nelle grandi aree metropolitane e il 57% nelle altre città, e il restante 20% circa a copertura nazionale, per garantire gli spostamenti di medio e lungo raggio, nelle zone extraurbane e nelle autostrade. Tra queste ultime rientrano le stazioni di ricarica del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Europea, che prevede l’installazione, in tre anni, di 180 punti di ricarica lungo le tratte extraurbane italiane. Nel 2018 verranno installate oltre 2500 infrastrutture di ricarica distribuite su tutto il territorio nazionale.

Francesco Venturini

“La realizzazione in tutta Italia di questa avanzata infrastruttura di ricarica rappresenta un importante passo avanti per il Paese dal punto di vista tecnologico – afferma l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Francesco Starace. “Siamo fortemente impegnati a dare all’Italia un contributo decisivo all’evoluzione di un sistema di mobilità sostenibile. Questo porterà grandi benefici per l’ambiente, il sistema economico, le imprese e i cittadini. Il mondo energetico sta attraversando una profonda fase di cambiamento che coinvolge tutti i suoi aspetti e apre grandi opportunità grazie allo sviluppo di nuove tecnologie, come quelle legate alla e-mobility, che cambiano le abitudini delle persone, migliorandone la vita quotidiana all’interno e all’esterno delle aree urbane”. “La mobilità elettrica è ormai una realtà. Con il Piano infrastrutturale vogliamo eliminare la “range anxiety”, l’ansia di restare a secco di energia, per chi guida un’auto elettrica – dichiara il Direttore della Divisione Globale e-Solutions di Enel, Francesco Venturini. “Per questo motivo realizzeremo una rete capillare che contribuirà ad aumentare il numero di vetture elettriche in circolazione in Italia, coinvolgendo tutti coloro, del pubblico e del privato, che credono come noi nel nostro paese e nelle nostre capacità di innovazione. Un piano molto ambizioso sviluppato e sostenuto integralmente da Enel”.

Durante l’evento è stato inoltre svelato il design della nuova colonnina di ricarica in ambito urbano “quick”, progettata da Marco Susani e Defne Koz, che aumenta le possibilità di interazione con il cliente e può essere gestita più agevolmente e velocemente. Il punto di ricarica, integrando funzionalità tecnologiche come wireless, Bluetooth, WiFi e NFC (near Field Communication), abilita nuovi servizi per i clienti. L’infrastruttura sviluppata da Enel, che già oggi conta circa 900 colonnine in tutto il territorio nazionale, è stata progettata per soddisfare le diverse esigenze di ricarica dei clienti. Si tratta di funzionalità possibili grazie alla piattaforma in Cloud, Electro Mobility Management System (EMM), che permette il monitoraggio e la gestione di tutte le postazioni da remoto. L’integrazione tra le stazioni di ricarica di Enel e la piattaforma EMM consente poi di abilitare i servizi di Smart Charging; funzionalità che permettono ai clienti di gestire al meglio la ricarica. Infine, grazie alla recente acquisizione della società californiana eMotorWerks, annunciata a fine ottobre, Enel sarà in grado di offrire le soluzioni collegate alla tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G), che in cambio della messa a disposizione delle batterie dei veicoli per la stabilizzazione della rete garantiscono vantaggi economici per i clienti. Il Piano nazionale verrà sviluppato in collaborazione con i Comuni e le Regioni interessate, dove Enel investirà direttamente nelle infrastrutture di ricarica, e insieme ai soggetti privati che vorranno partecipare al progetto, con un contributo da parte dell’azienda che potrà arrivare fino al 65% dell’investimento. Si tratta, in particolare, dell’installazione delle colonnine di ricarica in aree private accessibili al pubblico di Piccole e medie imprese (Pmi), di liberi professionisti e lavoratori autonomi (SOHO) e di esercizi commerciali e Gdo come: palestre, supermercati, centri commerciali, agriturismi e hotel. A Vallelunga sarà realizzato inoltre il primo polo tecnologico Enel in Italia per la ricerca e lo sviluppo di soluzioni per la mobilità elettrica che aggregherà istituti di ricerca e startup che operano nel settore. Ad oggi, nel centro, sono installate e operative più di 20 infrastrutture di ricarica di tecnologia Enel che permetteranno:
lo sviluppo e i test delle infrastrutture di ricarica in un ambiente reale, in cui coinvolgere le diverse case automobilistiche che frequentano il circuito;  la creazione di un centro di competenza specialistico per lo sport racing per lo sviluppo e i test di nuove Soluzioni per i veicoli elettrici e per le stazioni di ricarica; i test di servizi per la mobilità sostenibile quali sistemi di pagamento e di controllo di accesso alle infrastrutture di ricarica, e-car sharing; lo sfruttamento delle competenze di ACI Vallelunga sul tema della sicurezza stradale con corsi di guida sicura specifici per guidatori di veicoli elettrici.

EVA+: Enel, Verbund, Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia insieme per la mobilità del futuro in Italia e Austria

PROGETTO EVA+: ENEL INSTALLA ULTERIORI 10 COLONNINE DI RICARICA FAST RECHARGE PLUS
Salgono a 40 le colonnine di ricarica del progetto EVA+. Enel ha infatti installato altre 10 infrastrutture di ricarica veloce che si aggiungono alle prime 30 Fast Recharge Plus già attive sulle strade a lunga percorrenza. Con questi nuovi punti di ricarica si darà un impulso alla mobilità elettrica extraurbana anche in sud-Italia, in particolare in Sicilia: a Giardini Naxos e Augusta, ed entro fine mese a Siracusa. EVA+, Electric Vehicles Arteries, è il progetto di mobilità elettrica che prevede l’installazione, in tre anni lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, 180 in Italia e le altre 20 in Austria. Il programma, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito di “Connecting Europe Facility”, vede la collaborazione di Enel, in qualità di coordinatore, e Verbund (principale utility austriaca) insieme ad alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale come Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia (rappresentata dalle marche Volkswagen e Audi). Due delle nuove stazioni di ricarica veloce sono state installate nei pressi delle uscite autostradali dell’aeroporto di Fiumicino, davanti al centro commerciale Parco Leonardo, e del Porto di Civitavecchia. Considerata l’importanza strategica nell’ambito del trasporto intermodale e la vicinanza con la Capitale verranno infatti installate ulteriori due stazioni di ricarica, con l’obiettivo di favorire i flussi di traffico verso Roma. Sempre nel Lazio è stata rafforzata l’infrastruttura verso il sud con la posa di una colonnina fast a Ceprano, a metà strada tra quelle già presenti a Cassino e a Frosinone. Potenziata anche la tratta Roma-Milano con l’infrastruttura situata nei pressi dell’importante snodo autostradale di Orte, utile anche come collegamento con la superstrada Orte-Cesena, e quella posizionata presso l’uscita di Firenze Sud. Dal capoluogo toscano sarà inoltre possibile raggiungere l’aeroporto di Pisa e le località marittime della Versilia grazie all’infrastruttura installata a Lucca; la città non solo ospiterà una dei 180 punti di ricarica di EVA+ ma sarà la prima dove verrà realizzata la rete di ricarica urbana prevista dal Piano nazionale infrastrutturale di Enel.

Le altre nuove colonnine Fast installate sono state utilizzate per rafforzare le tratte Milano-Torino e Milano-Genova con la posta dei punti ricarica a Chivasso e Novi Ligure. Con EVA+ nasce la prima rete di ricarica che consentirà di utilizzare i veicoli elettrici fuori città. Le infrastrutture di ricarica installate sono le “Enel Fast Recharge Plus”, la tecnologia interamente sviluppata da Enel che garantisce un pieno di energia in meno di 20 minuti, compatibile con tutti i veicoli elettrici in commercio e nel rispetto dei più alti standard di sicurezza.I 40 punti di ricarica si trovano principalmente in aree adiacenti agli accessi autostradali per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani con soste compatibili con il tempo di ricarica, in luoghi come ad esempio i centri commerciali. Le prossime infrastrutture di EVA+ verranno installate in due location strategiche: l’aeroporto di Genova e presso l’Università degli studi di Salerno all’uscita della autostrada A2.

Qui di seguito sono indicati con precisione i luoghi dove sono state installate le stazioni di ricarica con tecnologia Fast Recharge Plus ad opera di Enel. Le prossime infrastrutture di EVA+ verranno installate in due location strategiche: l’aeroporto di Genova e presso l’Università degli studi di Salerno all’uscita della autostrada A2.
Firenze Piazza Puliti uscita autostrada A1- Firenze Sud
Fiumicino Via Mantegna davanti al centro commerciale “Parco Leonardo”, Roma
Civitavecchia Via Gaspare Pecorelli, in prossimità del porto e a 2 km dall’uscita della Roma-Civitavecchia
Orte Via Lazio, 500 metri dall’uscita A1
Chivasso A pochi km dall’uscita dell’uscita autostradale A4
Novi Ligure Piazza Veterani dello sport, uscita A7
Giardini Naxos V ia Nixa, uscita Giardini Naxos A18 Messina-Catania
Augusta Piazza America uscita autostrada Catania Siracusa, e nelle prossimità del porto
Lucca Via Giosuè Carducci, uscita Lucca autostrada A11-Firenze Pisa
Ceprano Via Caragno, presso Hotel Spa Villa Ida, uscita autostrada A1 Ceprano

__________________________________________________________________________________

e-Lab, l’elettrico Volkswagen a Roma per la Formula E
Per festeggiare la prima volta della Formula E a Roma, il T-Roc Temporary Lab si trasforma in e-Lab. Questa settimana, infatti, lo spazio Volkswagen situato nel cuore della Capitale cambia veste per ospitare
eccezionalmente due rappresentanti della tecnologia elettrica della Marca: la innovativa ambasciatrice XL1 e la city car a zero emissioni Nuova e-up!. Inoltre, per avvicinare sempre di più i Clienti all’esperienza di utilizzo dell’auto elettrica e alla mobilità sostenibile, la Volkswagen torna a proporre l’e-PVV che permette di avere la Nuova e-up!1 a 199 Euro/mese e la Nuova e-Golf2 a 299 Euro/mese.

Vw e-up!

Vw e-up!

FILMMASTER EVENTS PARTNER DI FORMULA-E
Formula E ha scelto Filmmaster Events come Local Operator per la tappa romana che si terrà per la prima volta nella capitale, sabato 14 aprile 2018. L’agenzia lavora da settembre 2017 a supporto di Formula E, per l’organizzazione e la promozione di tutti gli aspetti legati all’evento. Dalla direzione tecnica del tracciato e di tutte le strutture ed infrastrutture ad esso collegate, fino al coordinamento di tutte le aree di attività che ruotano intorno alla gara. Si tratta di una gestione altamente complessa e articolata, con un tracciato cittadino collocato nel cuore di uno dei quartieri storici della città e molteplici interlocutori del mondo istituzionale, sportivo e aziendale pubblico e privato.

PRIMA COMUNICAZIONE –  L’AUTO ELETTRICA VA VELOCE
Archiviare il Dieselgate che ha coinvolto Volkswagen correndo verso un futuro zero emission: dal Salone di Francoforte, Merkel in testa, è questo il mantra. Il gruppo tedesco intende ridurre entro il 2025 la propria impronta ecologica del 45% e Audi punta sulla FormulaE. In Italia a crederci è Enel.
Prima, ottobre 2017 (pdf)

AUDI INSIEME AD ENEL PER LO SVILUPPO DELLA MOBILITA’ ELETTRICA
Lo sviluppo dei servizi dedicati alla mobilità elettrica e la creazione di una infrastruttura di ricarica capillare.   Enel e Audi Italia a gennaio sono tornati  a Cortina per illustrare ulteriori dettagli dell’accordo che prevede soluzioni specifiche dedicate a chi acquisterà la nuova Audi e-tron, primo SUV 100% elettrico, direttamente presso la rete dei concessionari del Brand dei quattro anelli. Inoltre, per rendere più semplice e senza preoccupazioni la vita di chi guida un’auto elettrica, Enel e il Comune di Cortina hanno siglato un accordo per l’installazione di colonnine di ricarica pubbliche nel territorio comunale; rendendo Cortina una delle prime amministrazioni ad aderire al Piano nazionale infrastrutturale presentato a novembre presso l’autodromo di Vallelunga dal Gruppo elettrico.“Siamo contenti di essere di nuovo a Cortina per proseguire a raccontare il nostro impegno per lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia – afferma Francesco Venturini, responsabile Enel X. “L’accordo con Audi Italia permetterà a chi acquisterà un’auto elettrica di sottoscrivere e organizzare tutte le operazioni per l’installazione di una infrastruttura di ricarica privata parlando con un unico interlocutore. Inoltre, sarà possibile fare il pieno di energia anche presso una delle colonnine di ricarica pubbliche che installeremo a Cortina grazie all’accordo col Comune ampezzano. Infine il nostro piano infrastrutturale prevede il potenziamento della rete di ricarica elettrica extraurbana che consentirà sempre più facilmente all’auto elettrica di raggiungere Cortina dalle maggiori città italiane.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

LE NOVITÀ DI RADIO RAI IN DIRETTA STREAMING SU PRIMAONLINE. APPUNTAMENTO ALLE 11.45

L’ergastolo per i fratelli Altan e Nazli Iliack è “la morte dello Stato di diritto” in Turchia

Giornalisti e portavoce verso il Parlamento. Mulè, Cerno, Barra, Paragone, Carelli, Diaconale, Cangini e tanti altri