Tim: Cdp sale al 4,2% del capitale

Mentre si avvicina il giorno dell’assemblea degli azionisti, chiamata a rinnovare il Cda, Cassa Depositi e Prestiti ha portato la sua quota nel capitale di Tim al 4,262%, diventando – come segnala l’agenzia Ansa – il terzo azionista della telco.

(Foto Ansa/Alessandro Di Meo)

Intanto, il Consiglio dei ministri il 12 aprile ha deciso di non esercitare la golden power per l’ingresso di Cdp nel capitale di Tim, e spiega la nota, “di consentire il decorso dei termini temporali in relazione all’operazione di acquisto di una partecipazione nel capitale sociale di Telecom Italia S.p.a., da parte di Cassa Depositi e Prestiti S.p.a., notificata da quest’ultima in data 11 aprile 2018”.
“Ai sensi del decreto legge 15 marzo 2012, n. 21, il Consiglio dei ministri ha comunque raccomandato a Cassa depositi e prestiti S.p.a. di notificare ogni modifica che intervenga rispetto ai contenuti dell’operazione già notificata”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Olimpiadi, Salvini: farò il possibile per portarle in Italia. Appendino: no di Torino perché manca chiarezza su chi finanzia

I sindacati europeo e internazionale dei giornalisti: inaccettabili gli attacchi del governo italiano ai media

Amazon, la Commissione europea indaga sull’utilizzo dei dati ecommerce