Barbagallo (Uil): il diritto d’autore è lavoro e come tale va pagato

“Il diritto d’autore è un diritto del lavoro: la Uil, dunque, è al fianco degli oltre 1000 autori ed editori che oggi stanno combattendo la battaglia per la tutela di questo diritto, affinché ad esso corrisponda il giusto e dovuto riconoscimento economico”. Lo ha detto il segretario generale Uil, Carmelo Barbagallo in una nota.

Il segretario nazionale della Uil Carmelo Barbagallo (Foto Ansa/ Ciro Fusco)

” A tutti coloro che non vogliono pagare il diritto d’autore bisogna ricordare che la creatività e la cultura ”fanno” industria, una delle più fiorenti del Paese, e generano ricchezza per le imprese che se ne servono e per l’intera economia. Il valore di questo lavoro, dunque, va riconosciuto anche perché gli autori, affermati o giovani che siano, possano essere messi nella migliore condizione per esprimere e diffondere la cultura italiana nel mondo”, conclude.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza