La Epfl cambia nome e corporate identity e diventa European Leagues

Imminenti oramai, richiesti dalla trasformazione della società e del mercato, c’erano da fare una serie di passi importanti. E così la European Professional Football Leagues association (Epfl) – che rappresenta 32 Leghe di Calcio in 25 Paesi – ha intrapreso un importante e profondo percorso di trasformazione. Cambia il nome, che diventa European Leagues, si aggiorna la corporate identity e contestualmente viene lanciato internazionalmente il “Manifesto per il Futuro del Calcio Europeo”.

Partner di questa evoluzione che è quasi una rivoluzione è Omnicom Pr Group, scelto dal 2017 come advisor di comunicazione strategica. Di European Leagues, fanno parte la Premier League, la Bundesliga, la Liga spagnola, le nostre Lega Serie A e ‘Lega Serie B’, e si tratta di una realtà che ogni fine settimana mette in campo, testualmente, oltre 450 partite di calcio ogni fine settimana.

“Questo importante processo di cambiamento del nostro nome e della nostra corporate identity ci ha dato l’opportunità di rivalutare e riaffermare chi siamo e cosa rappresentiamo. Ogni membro delle leghe professionistiche europee ha siglato il nostro nuovo manifesto” ha commentato Lars Christer Olsson, Presidente dell’European Leagues.

Il Manifesto dell’organizzazione sottolinea l’obiettivo di “proteggere e migliorare l’equilibrio competitivo nelle competizioni professionistiche per il bene del gioco, dei giocatori, dei fan e dei club”. Tutte le squadre, non solo alcune, hanno il diritto di avere la possibilità di competere ai massimi livelli.

“Proteggere e migliorare l’equilibrio competitivo nei nostri campionati di calcio professionistici è al centro della nostra mission. Cosa possiamo fare a riguardo? Nel nostro manifesto abbiamo delineato tre aree principali: migliorare la governance delle istituzioni, premiare il merito e la capacità sportiva di vincere sul campo come unico fattore per qualificarsi per competizioni sovranazionali, e infine un vero impegno per il principio di solidarietà e di una distrubuzione piú equa delle risorse” ha concluso il presidente di Europeans Leagues.

“Buona governance, valorizzazione del merito sportivo e solidarietà. Questi sono i valori che hanno ispirato la nuova identità e il Manifesto dell’associazione, elementi chiave del percorso di rinnovamento che abbiamo supportato con entusiasmo. Siamo onorati della fiducia accordataci da European Leagues per comunicare globalmente una visione che va oltre il calcio e abbraccia temi come inclusione sociale, valori dello sport per i giovani, progetti infrastrutturali” ha dichiarato Massimo Moriconi, General Manager e AD di Omnicom PR Group Italia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Per festeggiare i vent’anni la Bicocca punta sui runner

Boom della comunicazione social su CR7. Ne parla tutto il mondo e la Juve guadagna milioni di follower

Ecco Nike Merlin, pallone ufficiale della Serie A 2018- 2019