Stravince la Incontrada e soffre Mediaset. Boom Gruber, bene Formigli, cresce X Factor

Un guasto ‘tecnico’ ha messo in tensione la industry nostrana della tv. I dati di Auditel sono arrivati alle 16.30, in forte ritardo sulla tabella di marcia, ma non hanno raccontato di esiti sconvolgenti di una serata generalista – quella del giovedì – sempre ricchissima di proposte.

Ha stravinto, crescendo molto, la fiction di Rai1, ‘Non dirlo al mio capo 2’, ieri arrivata a 5 milioni e il 22,6%. Ha fatto male Mediaset.

Non ha reso più di tanto la Nation League su Canale5: ‘Polonia-Portogallo’ ha conseguito solo 1,850 milioni di spettatori e il 7,5%, facendo meno share di Rai2.

Sulla seconda rete pubblica, infatti, ‘Pechino Express’ è cresciuto di 200mila spettatori, fino a quota 1,721milioni (8,1%). Viale Mazzini può far valere, inoltre, il successo del film drammatico di Rai3 (‘Era mio padre’ a 1,321 milioni e 5,61%) sull’intrattenimento leggero di Andrea Pucci su Italia1 (‘Big Show’, infatti, si è fermato a 1,2 milioni e 6,1%).

E’ stata netta, infine, la vittoria dell’informazione de La7 su quella di Rete 4.

Presente ovunque, prezzemolo per ogni trasmissione ed editore, Mario Giordano ha fatto male anche con la ‘sua’ trasmissione del preserale su Rete 4: ‘Fuori dal coro’ ha totalizzato solo 667mila spettatori e il 3,5%.

In prima serata ‘Piazzapulita’ ha conquistato 1,064 milioni e 5,95% mentre ‘W l’Italia’ si è fermato a 749mila e il 4,2%.

Ha fatto meglio di Rete 4 anche SkyUno. i Bootcamp di XFactor hanno avuto infatti 1,085 milioni di spettatori di flusso ed il 4,6%.

In access da registrare un’altra prestazione da record di Lilli Gruber, ma anche Barbara Palombelli ha migliorato rispetto alle serate precedenti. ‘Stasera Italia’ con Claudio Sabelli Fioretti, Antonio Maria Rinaldi, Elisabetta Gualmini, Maurizio Molinari e Daniele Capezzone, tra gli ospiti ha ottenuto 1,2 milioni di spettatori e il 5,1% di share con la prima parte e 1,387 milioni di spettatori e il 5,5% di share con la seconda parte. ‘Otto e mezzo’, con Andrea Scanzi, Paolo Mieli e Roberto Perotti ospiti della Gruber, è volato a 2,115 milioni e l’8,55% di share.

In seconda serata ‘Porta a Porta’ – con il caso Cucchi in apertura e poi Mario Monti in studio – ha battuto facilmente Maurizio Costanzo che intervistava Loredana Bertè.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Editoria, Crimi: obiettivo riforma di “grande respiro”. Conte: verso un sistema più “efficiente e rigoroso”

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale