La giornata mondiale dell’infanzia è sulla Rai. Foa: per il servizio pubblico un dovere dare spazio

“Per la Rai è un dovere contribuire a proteggere il diritto dei bambini di vivere armoniosamente questa bellissima fase della loro vita”. Lo ha detto il presidente della Rai, Marcello Foa, presentando a viale Mazzini, in occasione del 29esimo anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, la programmazione speciale della Rai per la Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e la relativa campagna di comunicazione, promossa dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il presidente della Rai Marcello Foa (Foto ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI)

“Oggi parliamo di diritti che sono in perfetta sintonia con quella che è la missione di servizio pubblico della Rai”, ha proseguito Foa. “Ma io credo che quando si parla di diritti è bene parlare anche di doveri, doveri per tutti, doveri dei cittadini, doveri delle istituzioni, doveri che sono indispensabili in ogni società che vuole essere sana, equilibrata, giusta e che crede nell’importanza dell’educazione civica e in valori rispetto e la tutela dei più deboli”.

“I diritti dei bambini spiegano bene il legame che c’è tra servizio pubblico, educazione civica e rispetto dei minori, nel solco di una sensibilità e di una professionalità che per i giornalisti e gli operatori che sono impegnati per la Rai in questa missione civica sono e rimarranno alla stregua di un vangelo”, ha aggiunto Foa.

A partire da oggi, 19 novembre, sarà messa in onda su tutti i canali televisivi e in radio uno spot istituzionale, realizzato appunto dall’Autorità Garante, e dedicato ai principi della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il cui claim è: “Proteggiamo la cosa più preziosa. Il futuro”.
Programmazione dedicata all’iniziativa a partire dal 20 novembre su Rai1 (Uno Mattina e La vita
in diretta), su Rai2 (Mezzogiorno in Famiglia e Detto Fatto) e su Rai3 (Tutta salute e Geo). Rai1 e Rai3 manderanno inoltre in onda il documentario Indifesa. Il 26 novembre su Rai3 sarà poi Quante Storie a parlare dei diritti dell’infanzia. Tutte le Testate Rai dedicheranno una copertura informativa con servizi ad hoc nelle principali edizioni dei rispettivi telegiornali. E ricca programmazione dei canali specializzati, soprattutto quelli dedicati ai più giovani come Rai Yoyo, Rai Gulp e Rai Ragazzi. Ma anche Rai Scuola Rai Premium e Rai Storia.

Le Reti Rai promuoveranno, inoltre, dal 26 novembre al 2 dicembre la raccolta fondi per sostenere i programmi che Unicef organizza in 190 Paesi nei settori della salute, dell’istruzione, protezione, igiene e inclusione sociale, accesso all’acqua e nella lotta a povertà e malnutrizione. Qui la programmazione completa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Editoria, Di Maio: avviato lavoro su norma per equo compenso. Confronto messo a rischio dal clima di contrapposizione

Amendola stacca la finale del Gf Vip, Report giù su Salvini, Porro su con Di Maio

Vivendi chiede a Telecom di convocare al più presto assemblea soci