La giornata mondiale dell’infanzia è sulla Rai. Foa: per il servizio pubblico un dovere dare spazio

“Per la Rai è un dovere contribuire a proteggere il diritto dei bambini di vivere armoniosamente questa bellissima fase della loro vita”. Lo ha detto il presidente della Rai, Marcello Foa, presentando a viale Mazzini, in occasione del 29esimo anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, la programmazione speciale della Rai per la Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e la relativa campagna di comunicazione, promossa dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il presidente della Rai Marcello Foa (Foto ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI)

“Oggi parliamo di diritti che sono in perfetta sintonia con quella che è la missione di servizio pubblico della Rai”, ha proseguito Foa. “Ma io credo che quando si parla di diritti è bene parlare anche di doveri, doveri per tutti, doveri dei cittadini, doveri delle istituzioni, doveri che sono indispensabili in ogni società che vuole essere sana, equilibrata, giusta e che crede nell’importanza dell’educazione civica e in valori rispetto e la tutela dei più deboli”.

“I diritti dei bambini spiegano bene il legame che c’è tra servizio pubblico, educazione civica e rispetto dei minori, nel solco di una sensibilità e di una professionalità che per i giornalisti e gli operatori che sono impegnati per la Rai in questa missione civica sono e rimarranno alla stregua di un vangelo”, ha aggiunto Foa.

A partire da oggi, 19 novembre, sarà messa in onda su tutti i canali televisivi e in radio uno spot istituzionale, realizzato appunto dall’Autorità Garante, e dedicato ai principi della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il cui claim è: “Proteggiamo la cosa più preziosa. Il futuro”.
Programmazione dedicata all’iniziativa a partire dal 20 novembre su Rai1 (Uno Mattina e La vita
in diretta), su Rai2 (Mezzogiorno in Famiglia e Detto Fatto) e su Rai3 (Tutta salute e Geo). Rai1 e Rai3 manderanno inoltre in onda il documentario Indifesa. Il 26 novembre su Rai3 sarà poi Quante Storie a parlare dei diritti dell’infanzia. Tutte le Testate Rai dedicheranno una copertura informativa con servizi ad hoc nelle principali edizioni dei rispettivi telegiornali. E ricca programmazione dei canali specializzati, soprattutto quelli dedicati ai più giovani come Rai Yoyo, Rai Gulp e Rai Ragazzi. Ma anche Rai Scuola Rai Premium e Rai Storia.

Le Reti Rai promuoveranno, inoltre, dal 26 novembre al 2 dicembre la raccolta fondi per sostenere i programmi che Unicef organizza in 190 Paesi nei settori della salute, dell’istruzione, protezione, igiene e inclusione sociale, accesso all’acqua e nella lotta a povertà e malnutrizione. Qui la programmazione completa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Champions in chiaro su Mediaset per il prossimo biennio, tribunale respinge il ricorso Rai

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Rai, l’ad Salini scrive a direttori tg e reti: “Equilibrio e imparzialità”

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi

Ok alla fusione fra Viacom e Cbs: nasce ViacomCbs, big dei media da 28 miliardi