CINEMA: DAL 9 DICEMBRE AL VIA IL TERTIO MILLENNIUM FILM FEST

Condividi

CINEMA: DAL 9 DICEMBRE AL VIA IL TERTIO MILLENNIUM FILM FEST
CON IL PATROCINIO DEI DICASTERI VATICANI CULTURA E COMUNICAZIONI

(ANSA) – ROMA, 2 DIC – Prende il via questa settimana la XII edizione del Tertio Millennio Film Fest, organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo dal 9 al 13 dicembre nella Sala Cinema Trevi. L’intento del Festival, che si svolge sotto il patrocinio del pontifico consiglio delle Comunicazioni Sociali e il pontificio consiglio della Cultura, è quello di rinnovare la tradizione di una manifestazione sensibile ai problemi che toccano il mondo contemporaneo, filtrati e proposti attraverso una serie di film provenienti da diversi paesi. Il tema centrale, scelto per l’edizione 2008, è ‘Immagini dal mondo. Cinema, Rappresentazione, Verita’”. Ad inaugurare le proiezioni ad ingresso gratuito martedì 9 dicembre sarà  l’anteprima nazionale del film “El Nido Vacio” dell’argentino Daniel Burman che sarà  presente alla proiezione. Chiude invece “Frost/Nixon” il film di Ron Howard, in uscita negli Stati Uniti il 5 dicembre e in Italia a febbraio, che ricostruisce il confronto televisivo svoltosi nell’estate 1977 tra lo showman inglese David Frost e l’ex presidente Usa Richard Nixon. Accanto alle anteprime, c’é il concorso internazionale di documentari dedicato al tema “I bambini e gli adolescenti ci guardano”, con lavori provenienti da Spagna, Afghanistan, Laos, Salvador, Stati Uniti e con un vincitore al quale sarà  offerta la possibilità  di distribuire il documentario all’interno di Microcinema Digital Network. Per approfondire il tema del Festival, si è aperto oggi e vede domani la partecipazione di mons. Gianfranco Ravasi, presidente del pontificio consiglio della Cultura, un convengo internazionale. “Il cinema – ha detto intervenendo mons. Paul Tighe, segretario del dicastero dell Cultura – può diventare la voce di ogni essere umano, di ogni realtà  e di ogni verità  celebrando l’uomo nello sforzo di comprendere se stesso e il grande mistero della vita”. Da parte sua, il regista Guido Chiesa ha rilevato come il cinema possa aiutarci a comprendere che “non è attraverso la ragione che comprendiamo il mistero che va oltre l’uomo, così come non è attraverso la matematica che ricostruiamo la complessità  del reale”. (ANSA).