EDITORIA: CDR GIORNALI PARTITO, NO A RIDUZIONE CONTRIBUTI

Condividi

EDITORIA: CDR GIORNALI PARTITO, NO A RIDUZIONE CONTRIBUTI

(ANSA) – ROMA, 2 DIC – No alla riduzione dei contributi all’editoria: lo dice il Coordinamento dei comitati di redazione dei giornali di partito, cooperativi e di categoria di Cgil, Cisl, Uil e Ugl. Una posizione che verrà  illustrata domani, idee, assieme alla Fnsi, a Mediacoop, ad Articolo 21, al Sinagi, ai sindacati di mercoledì 3 dicembre, in una conferenza stampa alle ore 13 al Senato. “Alla Camera, nel voto sulla Finanziaria 2009 – si legge in una nota della Federazione Nazionale della Stampa – sono stati ritirati o respinti molti emendamenti che richiedevano consistenti rifinanziamenti del fondo dell’editoria. Ora la questione è di pertinenza del Senato e per questo motivo la conferenza stampa vuole essere un momento importante per tentare di convincere le forze politiche a ripristinare i finanziamenti all’editoria industriale e commerciale prevedendo una riqualificazione della spesa pubblica per il settore, con particolare riguardo all’occupazione professionale e ai programmi di sviluppo, nonché di confermare la moratoria di due anni dall’entrata in vigore del decreto Tremonti. Questo al fine di avere il tempo necessario – conclude la nota – per varare una vera riforma dell’editoria senza provocare la morte di decine e decine di testate e mettere per strada centinaia e centinaia di lavoratori e giornalisti”.(ANSA).