TV: GIAPPONE IN RITARDO SU PASSAGGIO A DIGITALE TERRESTRE

Condividi

TV: GIAPPONE IN RITARDO SU PASSAGGIO A DIGITALE TERRESTRE
 
(ANSA) – TOKYO, 2 DIC – Il Giappone è in ritardo sulla tabella di marcia per la conversione delle trasmissioni televisive al digitale terrestre, fissata per l’estate del 2011, con meno della metà  delle famiglie ad oggi in possesso di un televisore compatibile con il nuovo standard. Lo riferisce a Tokyo la commissione pubblica per la promozione nazionale del digitale terrestre, secondo cui a settembre 2008 solo il 46,9% delle famiglie nipponiche aveva in casa un apparecchio in grado di ricevere il nuovo segnale, contro una quota di diffusione del 50% fissata in precedenza dal governo e dai principali produttori di tv. “La strada verso la fine delle trasmissioni analogiche sarà  tutta in salita”, commenta un portavoce della commissione, sottolineando come siano stati registrati risultati inferiori alle attese per le vendite di nuovi televisori lcd, nonostante il potenziale traino delle Olimpiadi estive di Pechino. Il Giappone ha fissato per il 24 luglio 2011 la fine della vecchia televisione analogica: dopo sarà  possibile ricevere i normali canali tv solo mediante le frequenze digitali, che già  coprono il 100% del territorio nazionale.