Giornalisti/ Siddi: Nuovo contratto possibile, ma dipende da Fieg

Giornalisti/ Siddi: Nuovo contratto possibile, ma dipende da Fieg
“Bacino nostre disponibilità  ormai è prosciugato”


Roma, 3 dic. (Apcom) – “Il nuovo contratto dei giornalisti è possibile, ma dipende dalle risposte della Fieg sulla possibile quadratura del cerchio”. Quel che è certo è che “il bacino delle disponibilità  delle Fnsi è noto alla controparte, ed è prosciugato”. Lo ha detto Franco Siddi, segretario della Federazione nazionale della stampa, a margine di una conferenza stampa al Senato sulle iniziative di parlamentari bipartisan contro i tagli all’editoria.


“Se gli editori guardano davvero ad un contratto moderno, innovativo, che regoli le prospettive di crescita e di sviluppo del sistema e del corretto impiego del giornalismo professionale, il risultato può essere centrato. Ma se gli editori guardano ad altro e scelgono una linea di conservazione, questo non è utile e non possiamo condividerlo”.
 
 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo