RAI: VIGILANZA, VILLARI “RESTO, MA NESSUNO MI HA COMPRATO”

Condividi

RAI: VIGILANZA, VILLARI “RESTO, MA NESSUNO MI HA COMPRATO”


ROMA (ITALPRESS) – “In sette anni da parlamentare questa e’ stata la mia prima e unica poltrona”, “io ho la schiena dritta. E sono molto amareggiato. Il Pd, il mio partito, mi ha liquidato espellendomi dal gruppo con sei righe”.
Cosi’ il presidente della commissione di Vigilianza Rai, Riccardo Villari, in un’intervista a “La Repubblica”, spiega le ragioni della sua decisione di restare al suo posto.
Rifiuta le definizioni che hanno dato di lui in assemblea al Senato. “Hanno usato aggettivi come napoletano, mastelliano democristiano, in senso dispregiativo – aggiunge – io sono un napoletano anglosassone”. “Il Pd e’ ancora il mio partito. Mi sento un esule politico. Nei miei confronti si e’ scatenata una violenza personale. Ma sulla mia moralita’ non c’e’ nulla da dire, io non sono corrotto, nessuno ha comprato e nessuno ha venduto. Se avessi avuto un minimo d’intesa, se fossi un berlusconiano di complemento non ci sarebbe ora uno scontro nel centrodestra”.
Infine, Villari sottolinea che “la mia elezione e’ stata inconsueta ma non illegittima, mi aspettavo un’autocritica del Pd”.