TLC: UN ITALIANO SU 4 USA DISPOSITIVI NAVIGAZIONE MOBILE

Condividi

TLC: UN ITALIANO SU 4 USA DISPOSITIVI NAVIGAZIONE MOBILE


(ANSA) – ROMA, 9 DIC – Italiani popolo di navigatori col Gps, sia satellitare che col telefonino. Il 22% degli italiani si affida infatti ai dispositivi di navigazione mobile per raggiungere la propria destinazione, in auto o a piedi. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato dalla Nokia in 13 Paesi europei. La media europea degli utenti di Gps satellitare e con il telefonino (Assisted Gps) è leggermente più alta, il 25%, ma gli italiani sembrano avere un rapporto particolare con questo strumento e in generale con l’orientamento. Secondo lo studio, infatti, un terzo degli italiani (33%) dichiara di smarrirsi raramente, secondi solo ai tedeschi (34%), e spiega che un buon senso dell’orientamento è innato, un “dono di Dio”. Mostrando un vena dispettosa, inoltre, un italiano su dieci (11%) si diverte a dare indicazioni sbagliate a persone che si sono smarrite. Più in dettaglio, dallo studio emerge che i romani sono in viaggio i più disorganizzati: uno su cinque dimentica di stampare le indicazioni stradali. I burloni sono i genovesi: uno su quattro trova divertente dare informazioni sbagliate a chi si é perso. I più tecnologici sono invece i fiorentini: quasi la metà  (42%) non può più fare a meno di un dispositivo di navigazione mobile.