EDITORIA: LIBERAZIONE; FERRERO, PARTITO SI RIPRENDA GIORNALE

Condividi

EDITORIA: LIBERAZIONE; FERRERO, PARTITO SI RIPRENDA GIORNALE
 
(ANSA) – ASTI, 9 DIC – “Il partito della Rifondazione comunista deve riprendersi il suo quotidiano. Liberazione in mano alla direzione Sansonetti serve solo agli interessi e le logiche di una parte anche se è l’intero partito chiamato a sanare i debiti del giornale che superano i 3 milioni di euro. Così non possiamo andare avanti, urge un chiarimento”: l’affondo è di Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione, ieri sera alla Festa Rossa di Asti. Rispondendo alle domande dei giornalisti, ha contestato la scelta del quotidiano comunista di dare spazio in prima pagina alla vittoria di Vladimir Luxuria al reality L’Isola dei Famosi, mentre, ha aggiunto “si snobbano eventi importanti come l’incontro che abbiamo avuto, come partito, a Venezia con leader tedesco della Die Linke, Oskar Lafontaine per la costruzione di una nuova sinistra europea”. Sempre in tema di giornali, Ferrero non ha risparmiato critiche a L’Unità , diretta da Concita De Gregorio. “Troppo rivistina”, ha detto. Ha poi sottolineato l’esigenza che il giornale Liberazione segua e diffonda le iniziative del partito: “Dobbiamo tornare a parlare con la gente e fare cose concrete, come il pane che stiamo vendendo in decine di manifestazioni a un euro al chilo o la creazione di una rete di dentisti che lavori a prezzi politici per consentire a tutti i lavoratori di non doversi indebitare a vita per farsi rimettere a posto i denti. Anche questo significa oggi essere comunisti”.