LINEE PEER LA NUOVA RAI

Unanime apprezzamento da parte del consiglio di amministrazione della Rai, assente solo Gennaro Malgeri, per il documento ‘Linee di indirizzo editoriali per l’offerta televisiva’ presentato dal direttore generale Claudio Cappon e realizzato dal vice direttore generale editoriale Giancarlo Leone, con la collaborazione della direzione Marketing e la direzione Palinsesti. In più di 80 cartelle si propone una radicale riorganizzazione dell’offerta Rai sia sul fronte della televisione generalista che sul satellitare, senza trascurare le nuove piattaforme digitali.
Il documento è molto chiaro sulle azioni da intraprendere, ad esempio per quanto riguarda il posizionamento delle reti per intercettare i nuovi pubblici con un’offerta che per la sua “completezza e diversificazione riesca a competere efficaciemente con l’ascolto delle altre Tv”. Per Raiuno si conferma la linea editoriale “dell’autorevolezza e della tradizione”, mentre sarà  Raidue la rete che dovrà  più cambiare per incontrare l’interesse delle fasce più giovani e dinamiche del pubblico televisivo e ricoprire il ruolo di “rete della contemporaneità “.
Nuovo e coraggioso l’approccio alla gestione dell’ l’offerta di informazione, tanta e diversificata, ma non più organizzata secondo criteri politici, cioè di rispetto per “editori di riferimeto”. La nuova informazione Rai, anche per la collocazione dei tg, secondo il piano deve fare i conti con gli obblighi del servizio pubblico, con l’offerta della concorrenza e con le necessità  dei palinsesti delle reti Rai che devono essere messi nella migliore condizione per giocare la propria partita in un contesto molto competitivo.
Il documento affronta i temi di come fare intrattenimento, fiction, programmi per bambini, sport e molto altro.
La versione integrale è a disposizione nei documenti del nostro www.primaonline.it. (Primaonline.it – 9 novembre 2007)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Marco Bardazzi lascia Eni. La comunicazione da novembre passa a Erika Mandraffino

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Riccardo Pugnalin lascia Sky Italia. In arrivo la riorganizzazione dell’area Communication and Public Affairs

Riccardo Pugnalin lascia Sky Italia. In arrivo la riorganizzazione dell’area Communication and Public Affairs