Codice rosso a Viale Mazzini

Claudio Cappon ha incontrato i produttori esterni e persino gli agenti chiedendo di abbassare le pretese, anche i cachet delle star. La Rai deve recuperare 100-150 milioni onde evitare il collasso dei conti nel 2009
A Viale Mazzini tutti i settori aziendali si sono messi a lavorare di forbice per ridurre drasticamente costi e sprechi. Il direttore generale Claudio Cappon ha comunicato forte e chiaro che occorre recuperare 100-150 milioni onde evitare il collasso dei conti nel 2009, se la caduta in picchiata della pubblicità  che si è manifestata in questi ultimi mesi dovesse protrarsi nel prossimo anno.
La manovra interesserà  tutti i costi e tutti gli investimenti. Sono state ritirate le indicazioni di budget per il 2009 che saranno corrette alla luce del piano di risparmi che Cappon sta studiando con gli stretti collaboratori e che si accinge a portare in Cda. Sull’obiettivo del risparmio Cappon ha mobilitato l’azienda. Ha allertato tutti i dirigenti, riunito tutti gli uomini di prodotto, e incontrato i produttori esterni dell’intrattenimento e persino gli agenti chiedendo di abbassare le pretese, anche i cachet delle star. La percezione della crisi è così forte che nessuno ha fiatato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale